Quando Wikipedia tradisce la nazionalità Veneta per quella italiana

di GABRIELE PERUCCA

Se qualcuno avesse tempo e voglia di farsi un giro culturale attraverso il web scoprirebbe come molti siti di divulgazione della conoscenza siano spesso pervasi di informazioni poco precise, inesatte o addirittura clamorosamente sbagliate. Uno dei portali più utilizzati da giovani e meno giovani è certamente Wikipedia, sedicente enciclopedia libera (www.wikipedia.org) che risulta ai primi posti assoluti nelle liste di visualizzazione per argomento o materia su tutti i motori di ricerca più noti.

Wikipedia nella sua homepage si definisce come un’enciclopedia online, collaborativa e gratuita. Disponibile in oltre 280 lingue, Wikipedia affronta sia gli argomenti tipici delle enciclopedie tradizionali sia quelli presenti in almanacchi, dizionari geografici e pubblicazioni specialistiche. Wikipedia è liberamente modificabile: chiunque può contribuire alle voci esistenti o crearne di nuove. Ogni contenuto è pubblicato sotto licenza Creative Commons CC BY-SA e può pertanto essere copiato e riutilizzato adottando la medesima licenza”.

In realtà, Wikipedia è organizzata con una struttura piramidale gerarchica degna delle migliori multinazionali americane e non è affatto semplice poter collaborare o avere accesso effettivamente alla creazione di nuove voci o alla modifica e al completamento delle esistenti. Ogni pagina ed ogni argomento è gestito da “amministratori” con diversi livelli di importanza in base al loro grado di partecipazione ed al loro contributo nel corso del tempo. Il loro compito è di controllare e valutare la veridicità delle informazioni inserite da utenti e collaboratori in base alle fonti apportate insieme alla voce da inserire, modificare o ampliare. In questa libertà di circolazione della cultura, il problema è che il grado di valutazione delle informazioni non risponde ad un criterio “universale” basato su dati di fatto o su fonti odierne o storiche ma è del tutto “personale” e “discrezionale” di ogni singolo amministratore.

In più, quasi tutti gli amministratori si celano sotto pseudonimi di fantasia e non sono raggiungibili via posta elettronica diretta se non iscrivendosi ad una particolare lista di utenti Wikipedia.

La forza ed anche il limite di Wikipedia stanno proprio in questo tipo sistema: la divulgazione è enormemente ampliata grazie ai numeri esponenziali dei potenziali collaboratori in tutto il mondo ma l’effettiva libertà della cultura trova un grande limite nei filtri culturali, consci od inconsci, che i singoli “amministratori” hanno nel valutare gli inserimenti proposti. Ogni amministratore, infatti, può a sua discrezione eliminare, cancellare o annullare eventuali contributi inseriti e perfino bloccare per “vandalismo” in due decimi di secondo un’utente reo di inserire informazioni false, errate o non comprovate da fonti certe.

Questo preambolo per introdurre la mia la mia esperienza personale di utente Wikipedia, attento alle informazioni che vengono proposte specialmente quando si intrecciano con il mio libero pensiero di cittadino di nazionalità veneta. Ecco a voi una fresca vicenda successami  poche ore or sono. Il divertente c’è e ve lo anticipo subito: qualche ora fa ho tentato di correggere alcuni errori macroscopici sulle biografie di alcuni noti artisti veneti ma le modifiche non devono essere state molto apprezzate dagli amministratori se è vero che mi hanno bollato con il marchio di “vandalo” wikipediano e come tale mi hanno bloccato l’utenza.

Ecco il dettaglio delle biografie prese in esame:

ANDREA PALLADIO:

-Andrea Palladio, pseudonimo di Andrea di Pietro (Padova, 30 novembre 1508Maser, 19 agosto 1580), è stato un architetto, teorico dell’architettura e scenografo italiano del Rinascimento, cittadino della Repubblica di Venezia. Influenzato dall’architettura greco-romana, anzitutto da Vitruvio, è considerato una delle personalità più influenti nella storia dell’architettura occidentale.[2]

 

ANTONIO CANOVA

-Il Marchese Antonio Canova (Possagno, 1º novembre 1757Venezia, 13 ottobre 1822) è stato uno scultore e pittore italiano, ritenuto il massimo esponente del Neoclassicismo e soprannominato per questo il nuovo Fidia.

 

ANTONIO VIVALDI

-Antonio Lucio Vivaldi (Venezia, 4 marzo 1678Vienna, 28 luglio 1741) è stato un compositore e violinista italiano esponente di spicco del tardo barocco veneziano.

 

TIEPOLO

-Giambattista (o Giovanni Battista o Zuan Batista) Tiepolo (Venezia, 5 marzo 1696Madrid, 27 marzo 1770) è stato un pittore e incisore italiano della Repubblica di Venezia. È uno dei maggiori pittori del Settecento veneziano.

 

-Giandomenico Tiepolo o Giovanni Domenico Tiepolo (Zianigo, 30 agosto 1727Venezia, 3 marzo 1804) è stato un pittore italiano.

 

-Lorenzo Tiepolo (Venezia, 1736Madrid, 1776) è stato un pittore e incisore italiano, figlio di Giambattista Tiepolo e fratello di Giandomenico Tiepolo.

 

DANIELE MANIN

-Daniele Manin (Venezia, 13 maggio 1804Parigi, 22 settembre 1857) è stato un patriota e politico italiano.

 

In effetti, e molti l’avranno già capito, il mio tentativo di modifica si è limitato ad una parola per biografia. Per chiarezza, ho evidenziato in grassetto e sottolineato il vocabolo al quale ho provato ad applicare la modifica in base a dei dati di fatto noti a tutti ed evidentissimi.

Nessuno dei personaggi sopra citati, infatti, era di nazionalità italiana (il povero Daniele Manin meno che mai patriota italiano…) ma tutti nati, vissuti e spirati in stato di cittadinanza e nazionalità veneta o nella peggiore delle ipotesi lombardo-veneta. Basti controllare le stesse date di nascita e morte che sono inserite per ognuno di loro e fare due conti con la Storia. Per tentare di ovviare al pacchiano errore, ho semplicemente provato a sostituire il vocabolo “italiano” con la più esatta e certa definizione di “veneto”.

Apriti cielo. Non l’avessi mai fatto. Dopo cinque minuti mi è arrivata la seguente informativa al mio indirizzo di registrazione:

 

Discussioni utente:79.45.36.172

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

Veneto [modifica | modifica sorgente]

Ciao. Per favore, non insistere a sostituire “veneto” ad “italiano”. Puoi leggere le motivazioni a riguardo cliccando qui. Buon wiki, –Horcrux92 15:44, 22 ago 2013 (CEST)

Ho cliccato immediatamente ed ecco cosa è uscito:

Per nazionalità non si intende la cittadinanza ma l’appartenenza ad una comunità culturale, per cui persone vissute nella regione geografica italiana nei secoli passati sono comunque da considerarsi italiane, specialmente se la loro attività ha avuto risonanza in tutta la penisola o addirittura a livello internazionale: lo stesso discorso vale per altre aree culturali analoghe come Germania, India o Grecia. Per aree periferiche o soggette a predominio straniero (ad esempio il predominio spagnolo in Italia) la situazione potrebbe essere più sfumata, per cui in caso di dubbi si consiglia di aprire una discussione nella pagina relativa. È possibile specificare lo Stato preunitario (o gli Stati preunitari) del quale il personaggio è stato cittadino o suddito: per farlo si consiglia di usare il campo PostNazionalità, generando un incipit del tipo «Xxx Yyy (…) è stato un poeta italiano, suddito del Ducato di Zzz».

La mia reazione è stata quella di forte “turbamento”. Non tanto per la definizione negativa di “vandalo” attribuitami ma quanto perché, per un attimo, hanno iniziato a vacillare molte mie convinzioni culturali riguardo l’argomento “nazionalità”. Vuoi vedere che non ho mai capito nulla e che non è mai esistita la cittadinanza veneta?

Mi sono precipitato disperatamente sulla pagina web della mitica Treccani ed ho cliccato in stato di apnea il vocabolo “Nazionalità”. E’ uscita la seguente definizione:

 

“Vincolo di appartenenza di un individuo a uno stato: c. italiana, francese, ecc.; ottenere, avere, perdere la c.; certificato di cittadinanza. C. europea, condizione giuridica dei cittadini degli stati dell’Unione Europea, che prevede, fra l’altro, il diritto di soggiorno in tutti gli stati membri, il diritto di voto e di eleggibilità alle elezioni comunali ed europee nello stato dove si è scelta la residenza, alle stesse condizioni dei cittadini di questo. In senso fig., le frasi acquistare la c., dare la c. si usano anche con riferimento a parole o locuzioni straniere che siano entrate largamente nell’uso e si possano perciò considerare parte del patrimonio linguistico nazionale, o a idee, costumi, ecc. di provenienza straniera ormai largamente diffusi e acquisiti.

 

Sospiro di sollievo. Riscopro così che posso stare tranquillo e che le mie convinzioni reggono ancora. Mi rendo conto quindi che è solo la libera enciclopedia del libero sapere Wikipedia che ha deciso di:

 

-dare una nuova definizione di “nazionalità”

-di scinderla dalla “cittadinanza”

-di creare le “post-nazionalità”

-di stabilire l’area di pertinenza della nazionalità italiana anche al di fuori dei confini storici e geografici spazio-temporali dello stato italiano.

 

Praticamente, i liberi pensatori di Wikipedia cosa mi stanno dicendo? Semplicemente che tutti coloro i quali in ogni epoca sono nati e vissuti sul suolo che oggi è occupato dallo stato italiano sono italiani. Ma non solo. Mi stanno dicendo anche che l’Italia è retroattiva nello spazio e nel tempo. Ma non solo. Questi signori osano là dove volano le aquile:  l’Italia e l’italianità vanno di diritto anche a chi è appartenuto ad una comunità culturale italiana o sia vissuto in una regione geograficamente italiana.

In pratica, questo allarga ancora di più gli orizzonti italiani perché starebbe a significare che tutti coloro i quali siano nati e vissuti in ogni epoca non solo in regioni attualmente occupate dallo stato italiano ma anche in luoghi geograficamente legati all’Italia devono essere considerati a tutti gli effetti per Wikipedia di nazionalità italiana anche se legalmente cittadini o sudditi di un altro stato vivo o morto. Secondo Wikipedia, svizzeri del Canton Ticino, sanmarinesi, vaticani, duo siciliani, veneti sarebbero tutti italiani.

E’ una bestialità enorme, tutti se ne possono rendere immediatamente conto, ma se questo criterio fosse applicato davvero a tutte le biografie inserite verrebbe fuori una confusione totale.

 

Quando infatti andiamo a verificare se sia davvero così e se tale assurdo criterio sia applicato omogeneamente a tutti quelli che potrebbero esserne interessati in ogni tempo ed epoca allora scopriamo che vale per Palladio, Canova, i Tiepolo e Daniele Manin (solo per citarne alcuni) che sono considerati a pieno titolo italiani sebbene fossero legalmente cittadini della Veneta Nazione mentre, per esempio, non vale per il compianto Giuliano Bignasca, leader della Lega Ticinese, che, pace all’anima sua, è nato e vissuto con nome e cognome italiani in una area, politicamente svizzera, ma geograficamente, culturalmente e linguisticamente italiana.

La sua wiki-biografia è però conforme ai normali parametri di una mente libera ed il principio wikipediano della nazionalità in questo caso non è stato applicato come per Palladio o Canova. Infatti:

 

Giuliano Bignasca (Lugano, 10 aprile 1945Canobbio, 7 marzo 2013) è stato un imprenditore e politico svizzero del Canton Ticino

Il povero Bignasca, infatti, si sarebbe rivoltato nella tomba nel sentirsi dare da italiano, lui che ha sempre combattuto con la Lega Ticinese la piaga del lavoro frontaliero italiano per favorire la tranquilla esistenza dei cittadini svizzeri del Canton Ticino. Ma questo vale anche per Palladio, Manin e compagnia. Perché Palladio è italiano e Bignasca no? Che differenza c’è tra la Svizzera (Canton Ticino) e la Repubblica Veneta? Nessuna delle due era Italia, nessuno di loro era cittadino italiano.

Ci ho provato ancora ma da Wikipedia solo la risposta stizzita di uno dei pochi amministratori con nome reale da cristiano, tale Ilario Valdelli (valdelli@gmail.com), al quale ho girato le mie obiezioni come sopra e ho inoltrato la richiesta di uniformare i criteri di scelta delle nazionalità dei vari personaggi storici in base alla loro reale nazionalità legale. Ho chiesto ovviamente anche che le mie correzioni sugli artisti veneti fossero considerate valide ed allargate a tutti coloro i quali fossero nati e vissuti in epoca della Serenissima o del Regno Lombardo-Veneto perché ritenevo io un vandalismo che fossero considerati italiani e non veneti.

Il nemmeno tanto velato invito di Valdelli è stato quello di farla finita perché stavo diventando “SPAM” (da vandalo a spam…) e casomai, sempre che io fossi davvero così convinto di ciò che stavo asserendo, di darmi da fare ad apportare “fonti” e “documenti” attendibili e validi sulla apposita pagina delle”Discussioni” di ogni biografia, così poi loro avrebbero valutato cosa fare.

Ma quali fonti storiche vuole Wikipedia? Gli atti di nascita originali di Palladio o Canova? O la certezza documentale che sia esistita la Repubblica Veneta, la nazionalità veneta, la lingua veneta, la cultura veneta, l’arte veneta?

Per la cultura dominante di Wikipedia, i Veneti come i Siciliani o i Napoletani sono solo  una post-nazionalità rispetto a quella italiana.

Poco male, vediamola dal punto di vista positivo e beneaugurante.  In fin dei conti molti Veneti che lottano perché la Veneta Nazione riemerga dalla coltre di fango ed asfalto gettata sopra le nostre teste da 216 anni di dominazioni straniere, sono già in un epoca di post-italianità.

Cara Wikipedia, ma se ti avessi proposto di cambiare la nazionalità italiana con quella veneta a Del Piero ed alla Pellegrini e ti avessi confessato che io sono già veneto e non italiano mi avresti mandato a casa i Carabinieri per vilipendio alla libera cultura dominante?

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

37 Comments

  1. http://it.wikipedia.org/wiki/Franz_Kafka

    si dice che è cecoslovacco, ed è giusto, quella era la nazione dell’epoca, ma secondo la logica italiana avrebbero dovuto scrivere ceco perchè è nato a Praga.
    Cristoforo Colombo era della Repubblica di Genova, nazionalità genovese, non italaino, anche lì come i nostri veneti ci sono errori.

  2. Tuttavia suggerisco ai veneti di non scandalizzarsi, Venezia è stata usata abbondantemente per “italianizzare” i luoghi di conquista. Ad esempio:

    – Leone Marciano apposto sul Castello di Gorizia nel 1919
    – Leone Marciano apposto sul Castello di Trieste nel 1954
    – Leone Marciano apposto sul Municipio di Muggia nel 1938
    – Leone Marciano alato su colonna a Gradisca, 1928

    Idem in tanti luoghi istriani, i leoni marciani veramente doc della Serenissima sono molto meno di quelli che si vedono oggi grazie al fascismo, che li impiantò a piene mani per italianizzare le terre appena conquistate. Gli yugoslavi sembra ne abbiano scalpellato qualcuno, ma quelli fascisti, non quelli originali.

    Altro esempio: le parole dell’Inno di San Marco “Venezia, amor d’ogni italian è giunta l’or già del cannon ode vicino il tuon”.

    Inno di San Marco fascista, nonostante l’autogol: “come a Lissa così a Premuda pugneremo a spada nuda”…

    Ancora oggi lo stendardo di San Marco viene utilizzato nelle pagliacciate fasciste, vedi ad esempio quelle di Alemanno.

    Signori veneti, dovreste fare qualcosa per rompere il legame tra San Marco ed il fascismo.

    Dovreste per lo meno pretendere che vengano tolti i finti leoni Marciani fascisti, non vi pare?

  3. Per i veneti non è ancora niente, per gli austriaci fanno di peggio. Mattew Pertsch, nato sul Lago di Costanza in territorio austriaco da genitori tedeschi nel 1769, trasferitosi a Trieste in territorio austriaco nel 1770 ed ivi deceduto nel 1834, era un “architetto italiano” di nome Matteo.

    Per ora la modifica “architetto austriaco” regge, non si sa fino a quando.

  4. Credo sia tanto utile contribuire a en.Wikipedia (ovviamente rispettandone le regole e rendendo le voci più approfondite, neutrali, ecc.) per far conoscere la nostra battaglia politico-culturale, ma anche a it.Wikipedia perché tanti utenti veneti leggono solo quella.

    Faccio presente che, mentre in en.Wiki, c’è ottime pagine su “politics of Veneto”, “Venetian nationalism”, “Venetian Independence”, “Veneto State”, “Liga Veneta”, ecc., molte delle omologhe voci sono state cancellate o fortemente ridimensionate. In “Venetismo”, per esempio, non si vuole dare spazio all’attuale battaglia referendaria.

  5. Articolo ricco di inesattezze, dovute, si spera, a scarsa conoscenza del funzionamento interno di Wikipedia:

    Struttura gerarchica: non c’è, gli amministratori sono utenti come gli altri che però hanno la possibilità (ottenuta in seguito ad una votazione della comunità) di cancellare le pagine che la comunità ha deciso di cancellare e di bloccare le utenze che danneggiano il progetto.
    Per quanto riguarda invece la possibilità di annullare una modifica fatta da un altro utente: si tratta di un “potere” che hanno tutti i contributori, e non di una prerogativa degli admin. Anche il controllo sulla veridicità delle info aggiunte non spetta in particolare agli admin ma è compito di qualsiasi utente.

    Questione nazionalità, post-nazionalità etc… Iniziamo col dire che si sta parlando di un template che genera incipit standardizzati in modo automatico: “post-nazionalità” non è un invenzione ma semplicemente la stringa che comparirà dopo “nazionalità”… Per quanto riguarda la questione nazionalità ci sono pagine e pagine di discussione su it.wikipedia, dato che è una cosa che ciclicamente salta fuori… Ad ogni modo han deciso di gestirla in quel modo e non è affatto semplice cambiare le cose: ricordo che Wikipedia non è una fonte primaria e deve dunque riportare ciò che è scritto su altre fonti e finché nelle fonti librarie quei personaggi vengono riportati come italiani c’è poco da fare…

    Sul blocco: è chiaro che se si persiste in una modifica anche dopo essere stati avvisati il blocco è praticamente automatico. Nel caso specifico cambiare il valore di quel parametro arreca un danno all’enciclopedia dato che il campo “nazionalità” genera automaticamente anche la categoria, e dato che il parametro non riconosce le nazionalità pre-unitarie automaticamente la pagina resta non categorizzata. Dunque, anche se si tratta di una modifica di buon senso è comunque qualificabile come vandalismo. È da considerare poi che in passato la questione ha generato delle edit war (con conseguenti blocchi di utenze “venetiste”)… dunque quando viene fatta quella modifica chi tiene d’occhio la voce è probabile che si insospettisca (potrebbe pensare che si tratti di qualche bloccato tornato in azione o di una cosa organizzata su forum esterni come fu a suo tempo)…

    @ pippogigi:
    “mi piacerebbe che qualcuno mi facesse quante cose dissero o scrissero in veneto o in italiano i veneti dell’articolo. Sicuramente manco sapevano cosa fosse l’italiano e parlavano quotidianamente il veneto.”
    Suvvia, non diciamo cavolate, i personaggi in questione anche se probabilmente in casa parlavano veneto l’italiano lo conoscevano (ad es. in che lingua ha scritto il Palladio i suoi 4 libri dell’architettura?)…

    @ Walter:
    Esistono dei criteri di enciclopedicità, se non sbaglio secondo it.wiki un partito è enciclopedico se ha dei seggi in parlamento. Dunque è ovvio che i movimenti che non rispettano questi criteri non siano presenti.

    @ daniele quaglia:
    Devo contraddirti, la wiki in inglese tutti quei personaggi li mette come italiani. Idem la wiki in spagnolo e quella in francese. Solo la wiki in tedesco li tratta diversamente. Non a caso la wiki in tedesco, diversamente dalle altre, non ha l’incipit standardizzato (e categorie automatiche) sulle biografie…

    @ Alex brollo:
    Mah… per quanto riguarda il gruppo mi sa che si rischia di venir accusati di “meat puppetry”… con tutte le conseguenze del caso.
    Ottima invece l’idea di contribuire, soprattutto ai progetti nelle lingue locali, ma la storia ci insegna che molti preferiscono le edit war sui progetti maggiori al farsi il mazzo per far crescere i progetti locali… Con il risultato che alcuni progetti locali sono in crisi.

  6. Ottima l’idea di creare un gruppo per contribuire ai progetti wiki.

    Vi segnalo i seguenti progetti, in cui volontari capaci di scrivere in veneto e disponibili a contribuire secondo le poche regole che la comunità condivide, sarebbero benvenutissimi:

    http://vec.wikipedia.org, la “wikipedia (enciclopedia) in veneto”,
    http://vec.wikisource.org, la raccolta di libri in veneto;
    http://vec.wiktionary.org, la raccolta di lemmi veneti (il “dizionario”)

    Se andate in http://it.wikipedia.org alla voce “Carlo Goldoni”, nel menu di sinistra sotto “In altre lingue” trovate il collegamento a “Vèneto” che vi porta direttamente nella voce “Carlo Goldoni” delle wikipedia veneta: è tutto collegato.

    Ci sarebbe da correggere il link in testa all’articolo: it.wikipedia.org, non http://www.wikipedia.org, visto che si sta parlando principalmente della wikipedia italiana.

    • Aggiungo, per dimostrare che c’è molto lavoro duro da fare. Se andate nella voce “Giambattista Tiepolo” di it.wikipedia, NON trovate il link a “Vèneto”, per un motivo semplicissimo: in vec.wikipedia.org la voce su Tiepolo ancora non c’è.

      Il motivo? I volontari sono pochi, e fanno quello che possono, nulla di più. Ergo: se qualcuno di voi volesse rimboccarsi le maniche…. il lavoro non mancherebbe di certo.

  7. Però anche l’Enciclopedia Britannica mica scherza.

    http://www.britannica.com/EBchecked/topic/595358/Giovanni-Battista-Tiepolo

    “Giovanni Battista Tiepolo, (born March 5, 1696, Venice [Italy]—died March 27, 1770, Madrid, Spain), great Italian painter of the 18th century. His luminous, poetic frescoes, while extending the tradition of Baroque ceiling decoration, epitomize the lightness and elegance of the Rococo period.”

    Forse è il caso da cominciare a scrivere anche là la correzione.

    🙂

  8. questa adulterazione culturale pervade quasi esclusivamente Wikipedia italia perchè se fate una ricerca degli stessi personaggi su wikipedia english, france o deustch i risultati sono molto più veritieri di quelli italioti. Meglio di tutti quelli inglesi

  9. Insomma, erano italiani nonostante l’italia non fosse ancora stata inventata.

    Poteva uno del 1500 essere cittadino di uno stato che non esisteva? e questo senza ricordare ai pagliacci di Wikipedia che i personaggi i questione avevano la cittadinanza dello stato in cui vivevano in quel momento.

    Dietro alla versione italiana del sito tanto per cambiare c’è il solito letame italiano, quello che sporca ogni cosa.

    • Vero per il letame italiano, ed inoltre non ho nessuna stima per wiki italiana, però, sì, erano italiani nonostante l’italia non fosse ancora stata creata come Stato, perchè l’Italia esisteva già come regione geografica, e questa diede il nome ai suoi abitanti, non viceversa, a prescindere dall’esistenza o meno di uno Stato chiamato Italia.

      Ovvio che non esisteva una cittadinanza italiana e che i personaggi in questione avevano la cittadinanza dello Stato in cui vivevano in quel momento, o meglio a cui appartenevano giuridicamente (che potevano anche vivere in un altro Stato).

      Dovrebbero forse specificare meglio, ad esempio “costui era un pittore italiano cittadino del Granducato di Toscana”, ecc.
      Al contrario sbagliano anche quando definiscono Mozart come “austriaco”, mentre la sua natìa Salisburgo divenne Austria per la prima volta ben dopo la sua morte. E qui wiki sbaglia perchè mai è esistita una nazionalità “austriaca”, ma solo una cittadinanza austriaca. Poi all’interno dell’Austria c’erano varie nazionalità, tra cui la tedesca, l’italiana, la croata, la magiara, la polacca, ecc.

  10. Guarda che è corretto, nazionalità e cittadinanza sono due cose ben diverse.

    La nazionalità la scegli tu, è qualcosa di personale, mentre la cittadinanza è una questione giuridica.
    In tedesco il termine cittadinanza ad esempio esprime meglio il concetto, si dice infatti “Staatsangehörigkeit”, cioè “appartenenza statale”, un fatto puramente burocratico, cosa ben diversa dalla nazionalità, che va oltre gli Stati, ed è un concetto che sfuma.
    Sono pur di nazionalità italiana gli abitanti del Canton Ticino e di San Marino, ma la loro cittadinanza è rispettivamente svizzera e sammarinese.

    Ed ai nazionalisti italiani dà molto più fastidio se ci si dichiara italiani e si rinnega l’Italia per difendere quelli che dovrebbero essere i veri Stati sovrani esistenti nella penisola, piuttosto che dichiararsi di nazionalità diversa.

    A me dà fastidio dichiararmi italiano, specialmente all’estero, perchè mi vengono subito affibiate cose che con me non hanno nulla a che fare ed in cui non mi riconosco, primo fra tutti il tricolore, ma se si potesse fare ordine, ripulire il concetto di “italiano” dal tricolore e da tutto quello che sa da risorgimento, fascismo, mafia ed altro, non avrei più problemi. Sarebbe bello esistessero più Stati italiani come prima del 1861.
    E noi Triestini siamo come i ticinesi, solo che loro hanno ancora la loro vera patria, mentre a noi è stata imposta un’altra patria, una matrigna da ripudiare, che osa riscrivere la nostra vera storia giorno dopo giorno.

  11. Caro Gabriele… l’unica alternativa è che una volta ripristinata la Serenissima Patria con la totale sovranità del Popolo Veneto, garantiremo una nuova enciclopedia universale e veramente libera, libera soprattutto da questi barbari che nulla hanno da condividere col resto dell’Umanità … anche il profilo del MLNV non è modificabile su questa pseudo farsa di enciclopedia e permangono distorte informazioni a buon uso e consumo del regime italiano di turno.

  12. Propongo di entrare in wikipedia italiana e modificare la definizione di Toro Seduto da “condottiero nativo americano dei Sioux Hunkpapa…[omissis]… Famoso capo indiano americano” in “condottiero nativo statunitense dei Sioux Hunkpapa…[omissis]… Famoso capo indiano statunitense”. Infatti è nato e vissuto nella “regione geografica statunitense e la sua attività ha avuto risonanza in tutti gli Stati Uniti o addirittura a livello internazionale”, benché “suddito” di una tribù indiana.

    Guardate che queste porcherie sono tutte italiane, perché su Wikipedia in inglese non succedono. Nessuno su Wikipedia in inglese si sognerebbe di attribuire una nazionalità ad una persona vissuta 4 secoli prima che fosse fondata e riconosciuta internazionalmente la nazione in questione. È come dire che l’Australia fu occupata da coloni australiani anziche britannici e irlandesi. Se riesco contatto Wikipedia internazionale su questa cosa. Se vuoi mi puoi scrivere su http://www.facebook.com/giacomoconsalez

    • Giacomo, grazie. Non ci sono su Facebook ma possiamo creare qualcosa insieme anche ad altri volenterosi per questa battaglia culturale che reputo fondamentale sia nella pagina wikipedia internazionale che in quella italiana. Se siamo in tanti possiamo percorre più fronti allo stesso tempo

  13. Quello sfigato di Manin non poteva che essere un friulano. Nato sì a Venezia, ma da genitori friulani (lo ius soli non era riconosciuto nella repubblica) e pertanto ne italiano, ne veneto.

  14. Gesù era italiano! Nato a Nazaret tra il 2 e il 7 a.C, in Gallilea, facente parte della Palestina, che a sua volta era Provincia Romana.

  15. l’unico modo xé la scarsea: scriviamogli che non gli daremo un centesimo di contributo perché sono venduti alla causa italiota, e forse cambieranno politica.

  16. Wikifreaks va cosultato per la formula del benzene e altre questioni non soggette a interpretazioni (chessò: “vincitore Milano-Sanremo 1987”). Per tutto il resto esistono le fondazioni e anche le biblioteche ben fornite

  17. Ho notato con con dispiacere anche io di questi errori di stampo patriottico. La lista è molto piu lunga purtroppo, è comprende la totalità dei veneti.
    La battaglia culturale non deve mai e dico mai essere abbandonata.
    Cosa potremmo fare per cambiare le diciture su wikipedia? Sicuramente numericamente siamo piu degli italioti, ignoranti e pigri…dobbiamo schiacciari ed imporre la verità srorica!
    Purtroppo io ho poca conoscenza del funzionamento di Wikipedia…segnalai tempo fa un errore sulla pagina di Nietzsche ma l’errore (biografico e non di interpretazione) persiste.
    Se qualcuno mi dice cosa fare io sono disponibile.

  18. Ottimo articolo! Ho combattuto a lungo in it.Wikipedia: è una causa persa.

    Non è esatto che “ogni pagina ed ogni argomento è gestito da “amministratori” con diversi livelli di importanza in base al loro grado di partecipazione ed al loro contributo nel corso del tempo”, ma è assolutamente vero che questi si atteggiano da giustizieri della notte. E’ questo è solo uno dei mali dell’enciclopedia: vi lascio solo immaginare lo stato delle voci sulla politica veneta (pensate solo che si cancellano le voci dei partiti regionalisti in quanto locali!!).

    Il problema di fondo è che it.Wiki è scritta da italiani e, come se non bastasse, spesso da italioti di sinistra o del Centro-Sud. E’ molto più facile che passi tempo su Wikipedia uno statale o un disoccupato che un imprenditore o un artigiano: cosa dite?

    Una piccola via d’uscita c’è e alcuni utenti veneti l’hanno perseguita da tempo: si chiama en.Wiki. Provate a farvi un giro sulla Wikipedia inglese e troverete molte voci interessanti e approfondite: “Politics of Veneto”, “Venetian nationalism”, “Liga Veneta”, “Venetian Independence”, “Veneto State”, ecc.

    Aiutate a migliorare quelle voci e, prima o poi, si sbarcherà anche su it.Wiki. Altra proposta: formiamo un forum di utenti non-conformisti e cerchiamo di modificare it.Wiki dal di dentro; L’indipendenza ospiterebbe tale forum?

      • D’accordo con te. Facciamo il forum e chiediamo se l’Indipendenza ci ospita. La battaglia culturale veneta deve essere la base per la nostra libertà di Popolo.

      • E’ già presidiato da un manipolo di italiani con referenti a Londra, hanno falsificato diverse pagine. Le uniche Wikipedia indenni sono quella tedesca e quelle in lingue slave, che di solito i fascisti non conoscono. Non ho fatto ricerche nelle pagine francesi e spagnole, ma mi riferiscono che compaiono le pagine identiche, tradotte della versione italiana.

    • Ho provato a fare una ricerca su wikipedia (confesso che immaginavo il risultato).
      Immanuel Kant (Königsberg, 22 aprile 1724 – Königsberg, 12 febbraio 1804) è stato un filosofo tedesco.
      La città di Königsberg non è più tedesca dal 1945, si chiama Kaliningrad e fa parte della Russia, ancora oggi.
      Quindi in base alle strane teorie wikipediane Kant dovrebbe essere un filosofo russo, ma non lo è, perché?
      Forse perché quando nacque e visse Königsberg apparteneva alla Prussia? quindi tutti i veneti sopra citati sarebbero italiani in quanto oggi il veneto appartiene all’Italia. Allora Nazario Sauro era un patriota sloveno ma su Wiki cosa riportano?
      Nazario Sauro (Capodistria, 20 settembre 1880 – Pola, 10 agosto 1916) è stato un patriota e militare italiano.
      Non ci siamo.
      Allora il motivo sarà la lingua? mi piacerebbe che qualcuno mi facesse quante cose dissero o scrissero in veneto o in italiano i veneti dell’articolo. Sicuramente manco sapevano cosa fosse l’italiano e parlavano quotidianamente il veneto.
      Non ci siamo.
      Sarà l’etnia? ma i veneti non sono italiani anche geneticamente sono diversi.
      Non ci siamo.
      Sarà la nazionalità? mi piacerebbe vedere il passaporto di Tiepolo con su scritto “nazionalità italiana”.
      Io un idea ce la avrei: esiste la possibilità di denunciare un sito che pubblichi notizie false e infamanti.
      La falsità è palese e dare dell’italiano a qualcuno mi pare la peggior offesa immaginabile.

  19. Se può aiutare segnalo che Wikipedia esiste anche in versione con le lingue padane.
    Vi riporto quella in piemontese (http://pms.wikipedia.org/wiki/Piemont).
    Viene chiaramente detto che il Piemonte è stato una nazione, ho fatto il test con una personalità, il matematico Luigi Lagrange, ed è chiaramente detto che è piemontese (non italiano).
    Se però andate nella versione italiana, si legge che Lagrange era italiano (all’epoca i piemontesi manco sapevano cosa fosse l’Italia e tanto meno l’italiano….).
    Pare evidente che chi amministra le varie versioni siano persone diverse anche per quanto riguarda l’intelligenza e la cultura.

  20. Caro Gabriele, purtroppo alla maggior parte dei cosiddetti italiani, hanno il cervello lavato da tanta falsità di stampo nazional romano. Lo so che è dura, ma questo mi rafforza la volontà di combattere quotidianamente affinchè il Veneto si liberi da questo giogo mafioso. Nel mio piccolo invierò a tal Valdelli il video “Mi sò venetò”. Sono convinto che qualche neurone gli cominci a ballare.

  21. Certe di dittature cercano in tutti i modi di cambiare dalla storia quello che non le aggrada(nella jugoslavia di Tito la cancellazione dei leoni di San Marco quali monumenti) La grande itaglia,a Trieste cancello tutto quello che l’Austria aveva fatto in cinque secoli di dominio (si parla di monumenti).Wikipedia si vostra come vuole chi la paga e la mantiene,perché meravigliarsi?Dove esiste una coltura libera? Ci ricordiamo la frase “COME SA DI SALE LO PANE ALTRUI”. Todos es inutil.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Crisi: 33 milioni di italiani quest'anno non hanno fatto vacanze

Articolo successivo

Il popolo Veneto e il diritto all'autodeterminazione