Ponte sullo Stretto priorità della post Lega. Autonomia specchietto per allodole. Nord sul piatto d’argento a Meloni

di Roberto Bernardelli – Abbiamo sentito le solite cose, trite e ritrite. “Il ponte sullo stretto di Messina serve non solo alla Sicilia e alla Calabria, serve all’Italia”, dice Matteo Salvini, leader della Salvini Premier a Pontida.

“L’autonomia premia chi governa bene e aiuta i cittadini, toglierà alibi ai De Luca, agli Emiliano, chiacchieroni che lasciano in perenne emergenza la loro gente da anni dicendo che è sempre colpa degli altri”, rilancia. L’autonomia specchio per le allodole.

Sapete che fine faranno le promesse?  Hanno annunciato che ministri e governatori sottoscriveranno i 6 impegni “su cui ci mettiamo la firma”.

Dallo stop al caro bollette alla riforma dell’autonomia, flat tax e pace fiscale, Quota 41 per le pensioni, il ripristino dei decreti Sicurezza, una giustizia giusta. La Salvini Premier ha governato in due governi dal 2018 ad oggi.

Abbiamo visto cosa è successo. La quota di astensione parlerà da sola, soprattutto il risultato della destra di Giorgia Meloni sul surrogato destrorso della Salvini Premier al Nord. Regalato alla alleata.

Onorevole Roberto Bernardelli, presidente Grande Nord

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

TEST SUGLI ANIMALI IN UE. 1,4 MILIONI DI FIRME RACCOLTE. OIPA: « LA COMMISSIONE EUROPEA ORA OBBLIGATA AD ANDARE VERSO UNA SCIENZA ANIMAL-FREE»

Articolo successivo

Cuggiono, la richiesta di Grande Nord al sindaco e all'assessore per riqualificare piazza Gualdoni