Podemos a Barcellona aprono a indipendentisti di sinistra

di REDAZIONECatalogna-Barcellona-Manifestazione

La capolista di Podemos Ana Colau, vincitrice delle amministrative a Barcellona, si è dichiarata pronta ad avviare trattative con il partito socialista e con gli indipendentisti di sinistra di Erc e Cup per garantire una maggioranza in grado di governare la città. Barcelona en Comu’, la lista formata attorno a Podemos, è arrivata prima alle amministrative, superando quella del sindaco uscente il nazionalista Xavier Trias, ma senza una maggioranza assoluta. Colau, 41 anni, ex-pasionaria del movimento anti- sfratti legato agli indignados, ha annunciato che la sua prima priorità come nuovo sindaco sarà di varare un immediato piano ‘d’urto’ sociale da 160 milioni di euro contro gli sfratti, la ‘povertà energetica’, la disoccupazione, la precarietà nel lavoro e la malnutrizione infantile. L’obiettivo delle trattative con le forze della sinistra catalana è di raggiungere un accordo di coalizione o di appoggio esterno a una giunta minoritaria.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Patto Bulgaria, Grecia e Turchia anti-clandestini. "Fuori dai nostri confini"

Articolo successivo

Spesa pensioni, 4 volte più alta di quella per la scuola