Pnrr, la Lombardia teme già le infiltrazioni nei fondi (anche se pochi) in arrivo

Il Comando Regionale Lombardia della Guardia di Finanza e il Centro Interuniversitario di ricerca Transcrime dell’Università Cattolica, campus di Milano hanno firmato un protocollo di intesa per avviare un rapporto di collaborazione per la realizzazione di un progetto di scambio informativo finalizzato allo sviluppo di indicatori utilizzabili per la prevenzione e il monitoraggio di fenomeni di infiltrazione criminale nell’economia lombarda e di comportamenti fraudolenti nell’utilizzo dei fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Secondo l’intesa, il Centro Transcrime condividerà con il Comando Regionale Lombardia i risultati degli ultimi anni di ricerca scientifica, che hanno consentito di elaborare nuovi modelli di analisi e indicatori di rischio per la preventiva individuazione di possibili infiltrazioni da parte della criminalità organizzata nel tessuto economico e finanziario e nei programmi pubblici di sostegno finanziati dal PNRR.

Print Friendly, PDF & Email
Default thumbnail
Articolo precedente

Embargo petrolio russo, questione di giorni. E dopo?

Articolo successivo

Reddito cittadinanza. Redolfi: Ora raccolgono firme per abolirlo. Noi in piazza da 4 anni, loro dov'erano?