Plebiscito digitale veneto, ha votato anche Pippo Calippo dalla Crimea

di ALTRE FONTI

Le battaglie per la libertà sono una cosa seria e non c’é nulla di peggio di trasformarle in buffonate, già in passato ho avuto a che dire con cari amici che si sono permessi ridicole baracconate chiamandole “provocazioni” su temi serissimi e fondamentali quali la liberazione dall’oppressione fiscale.

Ad ogni modo, questa storia comincia ieri sera su una chat privata, dove un amico ha sollevato forti sospetti sulle procedure di validazione del voto di Plebiscito.eu, ovvero l’iniziativa on-line che “starebbe” chiedendo ai cittadini Veneti:

“VUOI CHE IL VENETO DIVENTI UNA REPUBBLICA FEDERALE INDIPENDENTE E SOVRANA?”

Il “sospetto” è che a fronte di numeri di affluenza dichiarati dagli organizzatori favolosi (oltre 450.000 persone avrebbero votato il primo giorno sui sei a disposizione), in realtà la gran parte degli utenti registrati e che hanno votato sono dei “fake” perchè chiunque può registrarsi on-line e votare.

Facciamo la conoscenza di Ciccio Calippo di Sinferopoli

E allora ho creato il mio fake e con quello mi sono registrato:

Nome: Pippo

Cognome: Calippo

Luogo di Nascita: Sinferopoli (Crimea)

Data di nascita: 5 – 6 -1957

Provincia di residenza: Verona

email: rischiocalcolato@gmail.com

N. carta d’identià AH (numero a casaccio che non ricordo)

Insomma qualche “leggerissimo” elemento di sospetto l’ho lasciato.

Mi sono registrato ieri sera a urne digitali chiuse e con la classica procedura di conferma della mail ho ricevuto un numero per votare, questo qui:

FONTE ORIGINALE: http://www.rischiocalcolato.it/

IMMAGINE PROCEDURA CONCLUSA (clicca e ingrandisci)

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Salvini: vorrei incontrare Grillo per parlare di euro e non solo

Articolo successivo

Non riconosce lo Stato italiano: "Sono del Regno sovrano di Gaia"