C’ERA UNA VOLTA LA PITURA FRESKA VENEZIANA

di REDAZIONE

Dopo più di vent’anni di carriera i PITURA FRESKA salutano la scena musicale italiana. Francesco Duse, Marco Forieri, Valerio Silvestri, Sir Oliver Skardy e Cristiano Verardo hanno deciso di porre fine alla loro avventura comune.

Le motivazioni che hanno portato a questa scelta sono molteplici. Negli ultimi anni, lo spartito su cui scrivere era diventato troppo piccolo, per contenere le idee dei singoli musicisti. Ognuno di loro, ormai con una solida maturità professionale e personale alle spalle, a cominciare da Skardy, sentiva sempre più forte l’esigenza e la necessità di trovare altri spazi espressivi estranei al gruppo stesso fino a far maturare questa storica decisione. La lunga carriera dei Pitura Freska ha fruttato circa mezzo milione di dischi venduti, ma questi notevoli risultati discografici, non sono paragonabili all’importanza dell’impegno e dei risvolti sociali e culturali che i Pitura Freska hanno sostenuto e rappresentato.

Sono stati tra i protagonisti della svolta della musica italiana, dei primi anni ’90, quando il pubblico ha decretato che si poteva fare musica e avere ascolto e successo, anche cantando in dialetto e in italiano. Come straordinario ed essenziale si è rivelato l’apporto ed il sostegno dei tantissimi fans che hanno riscaldato i lunghi tour.

Pitura Freska

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

IL RIARMO DI PUTIN E IL TIMORE DELL'OCCIDENTE

Articolo successivo

DI GOVERNO IN GOVERNO LE COSE CAMBIANO