Pimos pioniere della salute, a Concesio la nuova frontiera della sanità territoriale

Come annunciato, anche la Lombardia, a Concesio nel bresciano, è terra di una nuova frontiera sanitaria grazie a Pimos, mutua che ha inaugurato lo studio odontoiatrico Europa, struttura odontoiatrica in convenzione diretta, che sarà denominata “Brescia 01, Regione Lombardia”.

“Si prenderà in carico oltre alla consueta routine professionale le categorie di pazienti connotate come fragili, non solo per patologia, per età e/o per disagi sociali ma anche tutti coloro che a causa della crisi economica ulteriormente accentuata dalla pandemia hanno smesso di curarsi o ai curano occasionalmente per mancanza di reddito”, spiega il presidente dr. Filippo Fordellone.

“Lo studio calendarizzerà secondo il proprio regolamento le giornate dedicata al flusso di pazienti Pimos, che previo presentazione titolo di reddito dovranno essere autorizzati dalla centrale operativa Pimos e comunque dovranno risultare soci iscritti alla mutua Pimos”.

Come iscriversi e come funziona.

“Il paziente potrà rivolgersi direttamente alla struttura convenzionata in questo caso Brescia 01, richiedere la card di adesione socio, singola o per nucleo familiare e per un anno solare fruire di sconti su tutte le prestazioni odontoiatriche. Il socio dovrà riempire apposito modello per confermare adesione e riceverà card salute Pimos mediante una convenzione denominata indiretta. Inoltre alla card è possibile abbinare sottoscrivendolo un sussidio dedicato che trasformerà la convenzione in diretta, quindi non sarà più il socio a pagare ma la mutua o ente da essa autorizzato che rimborserà quanto previsto dal sussidio sottoscritto. Inoltre i pazienti potranno acquistare previo sottoscrizione adesione come socio una card salute prepagata che avrà all’interno un elenco di prestazioni comprese senza alcuna integrazione”.

Perché aderire a Pimos.

“Il mondo della sanità sta evolvendo, la pandemia ci ha insegnato tanto e tolto altrettanto anche in termini di erogazioni di prestazioni. La redditualità in questo nostro terzo millennio ha fortemente condizionato la fruizione di prestazioni, è necessario quindi ottimizzare il rapporto tra erogazione e fruizione. Pimos non sarà mai antagonista al SSN ma complementare, con l’ambizione di ottimizzare processi. Tra i servizi offerti all’utente, Pimos offre ai medici convenzionati,  come assistenza sindacale, formazione e possibilità di iscriversi a master dedicati sulla mutualità”.

Per info www.pimos.it

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Nufragio Lago Maggiore, sindaci Verbania e Baveno all'attacco della Regione

Articolo successivo

Slovenia, si entra solo con certificato Covid