Per quel Partito Popolare così democratico e cristiano è “umiliante negoziare con indipendentisti”

L’incontro di ieri a Madrid tra il primo ministro spagnolo, Pedro Sanchez, ed il presidente della Catalogna, Pere Aragones e’ una “umiliazione” durante il quale si negoziera’ “la sconfitta della democrazia”. Lo ha affermato la vice segretaria dell’organizzazione del Partito popolare (Pp), Ana Beltran, nel corso di una conferenza stampa a Valladolid, aggiungendo che “stanno andando a comandare quelli che sono usciti di prigione e che “governeranno la Spagna”, in quanto sono i partner di Pedro Sanchez. Per tutte queste ragioni, Beltran ha chiesto al presidente del governo di dimettersi e di convocare le elezioni “immediatamente”.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Nord a secco, Po in picchiata giù del 30%

Articolo successivo

Villa Annoni, torna la mostra mercato della piccola editoria