Paesi Bassi, Germania, Danimarca, Belgio e Grecia non ne vogliono sapere dei richiedenti asilo afghani

I Paesi Bassi continueranno a rimpatriare i richiedenti asilo afghani ai quali verra’ respinta la domanda nonostante l’offensiva dei talebani nel Paese dell’Asia centrale. Lo riferisce il quotidiano olandese “Nrc Handelsblad”. Lo scorso luglio l’Afghanistan ha chiesto all’Unione europea di mettere fine ai rimpatri dei richiedenti asilo afgani per almeno tre mesi alla luce del conflitto tra talebani e forze governative. I Paesi Bassi, tuttavia, insieme a Germania, Danimarca, Austria, Belgio e Grecia avrebbero presentato una lettera alla Commissione europea chiedendo di mantenere in vigore l’accordo esistente con l’Afghanistan sui rimpatri. I cinque Paesi membri avrebbero in particolare espresso la propria preoccupazione sul fatto che l’Afghanistan possa rimanere la principale fonte di immigrazione irregolare verso l’Ue.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Milano, la città che compra più libri

Articolo successivo

Violenza sulle donne aumenta. Europa inerte come sempre