Opera San Francesco. Non solo pane. I nuovi poveri di casa nostra non soldi per le cure. Boom di accesso ad ambulatori. Ma siamo al limite

Nelle ultime settimane OPERA San Francesco per i Poveri di Milano ha registrato un aumento contenuto di nuove richieste di aiuto e assistenza da parte di persone bisognose, colpite dalla crisi innescata dal coronavirus. Le mense di corso Concordia e di piazzale Valasquez gestite dalla realtà fondata dai Frati Cappuccini di Viale Piave a Milano hanno accolto alcune decine persone in più, ma è soprattutto il poliambulatorio dell’associazione ad aver registrato un incremento di domande per visite e medicinali.

“Per ora non abbiamo registrato un aumento grave delle richieste di aiuto. Anche se c’è stato un aumento, pur se non feroce, degli italiani”, spiega fra Marcello Longhi, presidente dell’OPERA San Francesco, contattato dall’Adnkronos. “Ma noi -precisa- siamo l’ultima spiaggia, aiutiamo gli ultimi degli ultimi, quelli che non hanno più il gas per cucinare, un tavolo per mangiare o un tetto sotto cui dormire”. Se le richieste all’Osf aumentassero, “vorrebbe dire che dietro di noi è crollato tutto”. OPERA San Francesco aiuta circa 2.300 persone al giorno, con pasti caldi e servizio doccia. Al momento gli italiani rappresentano il 13% di chi frequenta le due mense dell’associazione e i peruviani il 14%, seguiti da un centinaio di altre nazionalità. “Registriamo invece un aumento delle richieste nel nostro poliambulatorio, dove diamo aiuti per le visite o per i farmaci”, continua fra Marcello.

Ma la situazione potrebbe presto peggiorare. “Ci stiamo preparando per i mesi successivi alla fine del blocco dei licenziamenti. Ci arriveranno tante richieste di aiuto da parte di chi è rimasto senza lavoro e ci stiamo attrezzando per riuscire a prevenire il tracollo”, avverte il presidente di Osf. “Ci prepariamo a questo scenario, lavorando anche in collegamento con altre associazioni e le istituzioni. Mi auguro che non ci sia un’invasione di persone disperate. Io resto positivo e speranzoso”.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Berlusconi: crisi di governo? Io penso prima ai vaccini

Articolo successivo

Scopri le differenze tra l'Italia e un paese tirannico