Morte di Osama bin Laden, la ricostruzione ufficiale è falsa

di LUIGI POSSENTI

Se non si sono mai sopite le polemiche di taglio complottista relative agli attentati dell’11 settembre – che hanno favorito una pubblicistica sterminata – ecco che, ora, si aggiungono anche quelle relative alla scomparsa del leader di Al Qaeda.

Sono ”false” le ricostruzioni largamente pubblicizzate sulla morte di Osama bin Laden di Esquire e di un ex Navy Seal, Matt Bissonette.

Lo scrive il notissimo network americano Cnn, citando il resoconto di un altro membro del Team 6 dei Navy Seal. Bin Laden è stato ”colpito alla testa non appena uscito dalla sua camera da letto”, afferma un operativo intervistato dalla Cnn. ”Quindi sono entrati nella stanza altri due operativi, bin Laden era gravemente ferito, e gli hanno dato il colpo di grazia con due proiettili al petto”. Bin Laden ”non aveva un’arma in pugno”, aggiunge il Navy Seal: ”Le armi sono state trovate successivamente nella stanza, dopo una intensa ricerca”.

A questo punto, si attendono le repliche ufficiali da parte della casa Bianca. Non senza che coloro che sostengono che lo sceicco saudita non sia mai morto tornino all’arrembaggio.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

GLI ITALIANI CI RUBANO IL LAVORO: LUGANO SI RIEMPIE DI MANIFESTI

Articolo successivo

Bersani e grillini: in diretta un dialogo fra sordi