Identità Oltrepo: sulle province si proceda col referendum

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Apprendiamo con amarezza che il Governo sarebbe intenzionato ad annettere con un decreto la provincia di Piacenza a quella di Parma, cancellando in questo modo il parere positivo della Cassazione sull’ammissibilità del referendum chiesto dai piacentini. Tale provvedimento, se fosse perseguito, sarebbe degno dei peggiori regimi totalitari e antidemocratici.

Riteniamo che sovrastare la decisione della Corte di Cassazione sia un atteggiamento gravissimo e dimostrerebbe una volta di più l’arroganza di questo governo NON DEMOCRATICAMENTE ELETTO.

Identità Oltrepò sarebbe favorevole all’unione tra le provincie di Pavia e Piacenza, territori accomunati da storia, tradizioni ed economia.
Chiediamo alle istituzioni preposte, Provincia, Comuni, Prefetto, che si facciano carico di portare avanti presso il Governo le istanze dei vicini piacentini.
Riteniamo che sarebbe un atto molto grave se non potessero esprimere democraticamente la loro volontà di fronte ad un cambiamento cosi radicale.

Identità Oltrepò è intenzionata a prodigarsi con tutti i mezzi a sua disposizione affinchè i cittadini possano decidere e invitiamo le forze politiche presenti sui due territori ad abbracciare la nostra iniziativa, al di la di schieramenti preconcetti.

Pisani Roberto – vicepresidente e referente Oltrepò orientale- Identità Oltrepò

Print Friendly, PDF & Email
Default thumbnail
Articolo precedente

Burocrazia infame: storia di un immigrata regolare e di un locatore

Articolo successivo

I giovani industriali: via ladri e ignoranti dalla politica. E chi resta?