La Lombardia non è la discarica d’Italia

di COLLETTIVO AVANTIRIFIUTI

Questa è la parte del Decreto 133 che impone ai nostri inceneritori di ricevere i rifiuti prodotti nel “territorio nazionale” (al comma 5). E che obbliga la Lombardia a smaltirli, pena la sostituzione da parte dello Stato (al comma 7).
Nonostante sia scritto nel solito incomprensibile linguaggio di leggi e leggine, non siamo stupidi. Abbiamo perfettamente capito che il Governo è all’opera per un’idea di centralismo autoritario da respingere al mittente.
La Lombardia non vuole i rifiuti provenienti da altri territori, la Lombardia vuole autogovernarsi!
NO al Decreto 133, SI all’indipendenza!

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Via Dio e poi i santi dal calendario: Londra apre il varco all'Isis

Articolo successivo

Frontalieri, partita la conta