Nel 2012 il Nord ha regalato all’Italia 94 miliardi di euro di residuo fiscale

di ALTRE FONTI

Un post che non ha bisogno di molti commenti, scritto da GPG Imperatrice. Il residuo fiscale è la differenza tra tutte le entrate – fiscali e di altra natura – che le amministrazioni pubbliche prelevano dal territorio e le risorse che vengono spese in quello stesso territorio e permette di capire le regioni in cui una PA è in avanzo o disavanzo finanziario. In questo senso, benchè non esaustivo, il residuo fiscale puo’ fornire un quadro molto indicativo dei flussi di finanza pubblica tra le regioni del nostro Paese. Buona lettura.

Di seguito la stima del Saldo dei Residui Fiscali nel 2012, regione per regione.

I saldi sono calcolati a partire da dati RGS ed ISTAT, confrontando le Entrate Complessive Regionalizzate (fiscali e contributive) e le Spese Complessive Regionalizzate (escludendo quelle per Interessi). Il saldo complessivo e’ il saldo Primario 2012 dell’Italia.

RESIDUI FISCALI COMPLESSIVI: LOMBARDIA IN ATTIVO RECORD PER 56,5 MILIARDI

Il Nord presenta un Residuo Fiscale attivo per quasi 95 miliardi di Euro, l’Italia centrale di 8, il Mezzogiorno un passivo di 63.

La Lombardia da sola ottiene un saldo attivo di oltre 56,5 miliardi, Emilia Romagna e Veneto circa 15.

Tra le regioni in passivo: Sicilia e Campania 16 miliardi, Puglia 12,5 e Calabria quasi 9 miliardi.

SALDI IN % SUL PIL: LOMBARDIA HA UN RESIDUO FISCALE RECORD PARI AL 17% DEL SUO PIL, IL MEZZOGIORNO UN PASSIVO DEL 17% DEL PROPRIO PIL

Il Nord presenta un Residuo Fiscale attivo dell’11% del PIL (la Germania e’ al 2% come saldo primario attivo), l’Italia centrale al 2,4%, il Mezzogiorno un passivo del 17%.

La Lombardia da sola ottiene un saldo attivo del residuo fiscale del 17% del proprio PIL, Emilia Romagna 11%, Veneto 10%.

Tra le regioni in passivo: la Calabria ha un deficit del 26% del proprio PIL, la Sicilia 19%, Campania e Puglia sul 17%.

Fonte originale: http://www.scenarieconomici.it/

GRAFICI E DETTAGLI (CLICCA E INGRANDISCI)

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Sud Sudan, ancora insicurezza a due anni dall'indipendenza

Articolo successivo

Guerra Bossi-Maroni e la Lega taglia i viveri al Senatur