Non ti fanno lo scontrino? Esci e non paghi il conto!

di REDAZIONE

Molto presto in Grecia sara’ perfettamente legale entrare in un bar o in un ristorante, sedersi ad un tavolo, consumare e andare via senza pagare il conto se il cameriere non lo portera’ accompagnato da un regolare scontrino fiscale. La stessa regola sara’ valida anche in tutti gli altri esercizi commerciali se il negoziante, al momento di ricevere il denaro, non presentera’ al cliente la ricevuta fiscale prevista dalla legge.

Questa misura senza precedenti, una vera e propria rivoluzione culturale in un Paese dove il conto del ristorante arriva (se arriva) quasi sempre scarabocchiato a matita su un tovagliolo di carta, e’ l’ultima trovata del governo di Atene nella sua impari lotta avviata nel 2009 contro l’evasione fiscale, che in Grecia e’ stimata fra i 40 e 60 miliardi di euro all’anno. Gli evasori, come hanno accertato recenti indagini condotte dalla Guardia di Finanza ellenica (Sdoe) in varie localita’ del Paese, sono nella stragrande maggioranza dei casi (dal 53 al 74% a seconda dei posti) ristoratori ed albergatori che, incuranti della profonda crisi economica in cui versa il Paese, continuano imperterriti a non emettere ricevute fiscali, evadendo cosi’ allegramente le tasse non solo a danno dell’economia nazionale ma – quel che forse e’ peggio – dell’immagine e della credibilita’ della Grecia all’estero e nei confronti dei creditori internazionali.

E’ proprio per cercare di risolvere una volta per tutte questa piaga sociale che il ministero dello Sviluppo ellenico presenterà prestissimo una inedita normativa in base alla quale i clienti di ristoranti, bar e altri negozi potranno andarsene senza pagare la consumazione o l’acquisto se prima non avranno ricevuto un regolare scontrino fiscale. Questa misura, come riferisce la stampa ateniese, potrebbe essere applicata già a partire dalla settimana prossima.

Nelle nuove regole di mercato che la Grecia dovrà mettere in atto – e che sono inserite nel Memorandum firmato da Atene con i creditori internazionali – è compresa una normativa che dà al consumatore il diritto di non pagare se il ristoratore o il negoziante trascura di emettere la ricevuta di convalida dell’avvenuta consumazione o acquisto. Inoltre, sempre in base a tale normativa, bar e ristoranti dovranno riportare in evidenza sui loro menu questo nuovo diritto dei consumatori.

FONTE: ANSAmed

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Windows 8 adegua i computer al sistema politico italiano

Default thumbnail
Articolo successivo

Il Berlusca condannato vuole staccare la spina a Monti. Tosi: racconta balle