No al circo. Manzato, Grande Nord: presidio a Villasanta sabato contro chi, come la Regione Lombardia, non difende gli animali

circo

 

Nei giorni scorsi, Roberto Manzato, esponente di Grande Nord, ospite di Stefania Piazzo allo Zoo di Nord Channel Tv, ha denunciato l’ipocrisia e il silenzio che come un pesante cappa opprime la libertà degli animali prigionieri dei circhi. A Villasanta, il movimento animal frendly organizza un presidio dire basta all’inutile barbarie di recludere gli animali selvatici nei circhi. Questo accade proprio mentre in Regione Lomabrdia va di scena uno spettacolo a dir poco pietoso.

E’ infatti di pochi giorni fa la notizia che il Consiglio regionale della Lombardia ha bocciato la mozione del Movimento 5 Stelle che chiedeva alla Regione di impegnarsi a eliminare l’utilizzo di animali nei  circhi. Lo riferisce il gruppo M5S in una nota in cui il consigliere Luigi Piccirillo dichiara: “L’amore per gli animali di Comazzi (capogruppo di Forza Italia al Pirellone, ndr) e della Lombardia è solo propaganda”.

“E’ un episodio – commenta Monica Rizzi, segretario organizzativo di Grande Nord e protagonista nella giunta Formigoni, come assessore, della legge per il benessere animale contro il randagismo – che svela la propaganda di chi dice una cosa e poi ne fa un’altra. Rivendichiamo a maggior ragione di essere il solo movimento che sta dalla parte degli animali, senza se e senza ma, il nostro interesse è l’interesse di chi non ha voce”.
 

zoo15

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

4 Comments

  1. io sono convinta che gli animali utilizzati nei circhi siano i più protetti e i più coccolati sennò saprebbero come fare per ribellarsi!… d”altra parte, se gli animali, anche da noi, fossero lasciati liberi di fare quello che il loro istinto gli suggerisce, addio passeggiate in montagna anche verso mete prossime, tipo santuari o osterie e rifugi tradizionali, per il rischio di imbattersi in cinghiali o lupi che non ti farebbero certo arrivare alla meta… Sicuro che per conoscerli sarebbe meglio andare bardati dentro gip in giro per l’Africa…e chi se lo può permettere lo fa…un elefante portato a Venezia ha fatto storia e quelli usati da Annibale pure.. Sono assolutamente contraria alle pellicce sia di visoni allevati ad hoc come i conigli, che di leopardi cacciati nella loro terra… Comunque ci sono battaglie in favore degli umani che meriterebbero lo zelo diventato di moda nei confronti degli animali… d’altra parte, o viviamo di aria o altri esseri viventi sono sacrificati…e teniamo conto che anche i vegetali hanno sensibilità, che ignoriamo naturalmente!

    • si informi meglio sulle coccole degli animali al circo. Per fortuna il mondo evolve e non serva varcare le alpi con gli elefanti per portarli in pianura. Veda poi se l’etologia di una tigre o di un leone dice che la vita va passata dentro un tendone e dietro le sbarre. previo addestramento.

      • La libertà è il sogno di tutti…chissà se lo è anche degli animali, in particolare quelli da circo!… Legga di Max Vismara “L’addestramento degli animali impiegati nel Circo”…gli animali, come gli umani si adattano a tutto, come purtroppo succede anche a noi.

        • Legga Lorenz. Adattarsi al peggio no. Rispettare il benessere sì, non si baratta la libertà al ribasso. Chissà se gli animali potessero parlare cosa direbbero.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Due miliardi di ore in meno lavorate. Rizzi: ma qualche statista dice che il problema sono solo gli sbarchi

Articolo successivo

Salvini tifa per la Brexit. Callegari: e allora perché non ci lascia liberi di essere padroni a casa nostra?