NICOLA ZITARA, IL PROFETA DEL MERIDIONALISMO

di REDAZIONE

Nicola Zitara è stato uno scrittore e giornalista italiano. Studioso meridionalista, autore di numerosi saggi tra cui “L’Unità d’Italia: nascita di una colonia” e “Memorie di quand’ero italiano”. È uno dei principali esponenti di quella classe culturale meridionalista che vede nella rinascita di uno Stato “delle due Sicilie” indipendente l’unica alternativa efficace alla risoluzione dei problemi del Sud.

Nato a Siderno (RC) da Vincenzo, oriundo amalfitano, e da Grazia Spadaro, di famiglia siciliana, compie gli studi classici a Locri e quelli universitari a Napoli. Dopo la laurea in giurisprudenza conseguita a Palermo, lavora per molti anni nell’azienda commerciale del padre per poi trasferirsi a Cremona quale insegnante di diritto ed economia. Rientra a Siderno nel 1961, dopo la morte del padre. Discendeva da una famiglia ottocentesca d’imprenditori, originaria di Maiori, i quali possedevano velieri da trasporto merci e che ai primi del Novecento s’insediarono nella marina di Siderno, allora pressoché disabitata, con il padre di Nicola, Vincenzo, contribuendo alla ricchezza del paese.

Di lui rimarrà soprattutto l’opera di meridionalista, di economista e di storico revisionista, qualità interconnesse, coniugate insieme in difesa della “nazione meridionale” con la tempra e la scienza dello studioso di razza. Ogni punto di vista da lui sostenuto nei numerosi saggi pubblicati è infatti suffragato da una conoscenza profonda delle leggi economiche, da una severa messa in discussione delle fonti, da una visione pluridisciplinare davvero illuminante. È così che ebbe a tradurre la cosiddetta questione meridionale nei termini del problema dei Sud del mondo.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

STREET VIEW: LA SVIZZERA DA' RAGIONE A GOOGLE

Articolo successivo

UN'INIZIATIVA UTILE E' ISCRIVERSI ALL'ANAGRAFE VENETA