/

Musumeci ha scoperto chi era l’80% dei suoi dipendenti che “si gratta la pancia”?

E’ il 18 luglio 2020 e il presidente siciliano afferma questo (tratto da Il Giornale di Sicilia, ndr).

Intervenuto a Catania alle “Giornate dell’energia”, il governatore siciliano Nello Musumeci ha preso di mira, ancora una volta dopo il “vivace” scambio con i sindacati della settimana scorsa, i dipendenti regionali, che definisce “improduttivi. L’80% di loro si gratta la pancia dalla mattina alla sera“.

“Ma non ditelo ai sindacati – ha aggiunto Musumeci- Ora vogliono stare ancora a casa per fare il lavoro agile. Ma se non lavorate in ufficio, come pensate di essere controllati a casa?”.

Siamo a settembre, ha scoperto chi e come il governatore?

Dal sito polisblog:

Quanti sono i dipendenti in Regione della Sicilia? 17.995. Sei volte quelli della Lombardia, che ne ha 3.084 a fronte di una popolazione doppia, visto che i lombardi sono dieci milioni e i siciliani cinque. E se i dipendenti sono sei volte, è ovvio che anche la spesa cresca in maniera proporzionale: se la regione guidata da Formigoni spende 176 milioni di euro l’anno per i suoi dipendenti, la Sicilia nel spende 760. Non solo, in Lombardia c’è un dirigente ogni 14 abitanti, nella regione del governatore Lombardo uno ogni 6. E a proposito di regioni virtuose, in verità anche la Lombardia è in debito, di 2,2 miliardi di euro. La Sicilia di 5,3. Solo che quest’ultima riceve dallo stato 50 miliardi in più all’anno.

https://www.polisblog.it/post/17359/confronto-sicilia-lombardia

 

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

  1. Viene omesso solo un piccolo particolare: la Regione Siciliana è a statuto speciale e ovviamente ha necessità di un maggior numero di dipendenti. Chiedete agli amici del Trentino Alto Adige e della Valle d’Aosta: https://www.fondazioneifel.it/personale-dei-comuni/item/download/1240_2eec0c5dd51513742727d8ae8581e24d.
    Inoltre ha poco senso il confronto con la Lombardia, dove è stata privatizzata pure l’aria che respirano (e i risultati sono sotto gli occhi di tutti).
    Il rimprovero di Musumeci è sacrosanto, ma non c’entra nulla con il confronto che fate. E’ più sensato dire semplicemente “noi siamo migliori di voi” (e magari aggiungere un bel “Secessione! Secessione!” per ricordarvi dei bei vecchi tempi ormai decisamente conclusi).

Rispondi a Giuseppe Mazzini Annulla risposta

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Se è la Cisl Sanità e non la Regione a proporre il ritorno dei medici scolastici

Articolo successivo

Bernardelli (Grande Nord): Non va cambiata sempre la legge elettorale, va cambiato lo Stato