MOVIMENTO 5 STELLE: POTENZIALI ELETTORI AL 20,6%

di REDAZIONE

I potenziali elettori del Movimento 5 Stelle sarebbero il 20,6%. È quanto rilevato dal sondaggio realizzato da Swg in esclusiva per Agorà su Rai Tre. E continua a crescere nelle intenzioni di voto la percentuale assegnata al Movimento, che passa dal 7,2 al 7,3%. Cresce anche l’area del voto, che passa dal 49,9% al 50,2%, con una crescita degli astenuti rispetto agli indecisi. Mentre crescono i due partiti maggiori, il Pd di un punto e il Pdl di circa mezzo, cala ancora la Lega. Continua peraltro a calare la fiducia in Monti (dal 47 al 45%) ed Š bassa la propensione degli elettori a votare un eventuale governo guidato dall’attuale premier. Questo il quadro delle intenzioni di voto (tra parentesi il risultato della scorsa settimana) con i subtotali relativi ai partiti in Parlamento e a quelli che ne sono attualmente fuori: PD 26,2% (25,2). PDL 25,3% (24,9). LEGA 6,9% ( 7,1). IDV 6,2% ( 6,1). UDC 6,1% ( 6,3). FLI 4,9% ( 5,0). L.BONINO 1,6% ( 1,7). MPA+API 0,5% ( 0,4). Totale 77,7% (76,7). M5S 7,3% ( 7,2). SEL 6,2% ( 6,8). FED.SIN. 2,9% ( 2,4). LA DESTRA 1,7% ( 1,6). ALTRI C.SIN. 1,0% ( 1,3). ALTRI C.DES. 0,5% ( 0,7). ALTRI 2,7% ( 2,9). Totale 22,3% (22,9). NON VOTO Indecisi/non rispondono 28,6% (31,7). Astenuti 21,6% (18,2). Totale 50,2% (49,9). Per quanto riguarda la fiducia in Mario Monti, attualmente si colloca – per Swg – al 45% con un calo di 2 punti rispetto alla scorsa settimana. Il calo, rispetto al novembre 2011, quando la fiducia era al 71%, Š di ben 26 punti. Un risultato che si riverbera anche nella propensione degli intervistati a votare un futuro governo Monti. Dicono ‘sicuramente nò il 24% e un altro 42% esprime ‘bassa probabilità’. A dare ‘alta probabilità’ è solo il 9% degli intervistati, cui si aggiunge una ‘media probabilit…’ di un ulteriore 12%. Gli indecisi sono il 13%. Il sondaggio si è poi concentrato sul movimento di Grillo. Secondo la rilevazione, i potenziali elettori di M5S sono il 20,6%. Gli intervistati dicono di condividere le posizioni di Grillo perché in politica serve rinnovamento (51%), perché è giusto far emergere quello che non funziona (38%) e perchŠ dice cose giuste (11%). Il rinnovamento della politica è il principale motivo degli elettori del M5S, con l’83%. Quanto ai motivi perché invece non si condividono le posizioni del M5S, sono nell’ordine che dà voce a una protesta non costruttiva (35%), perché non porta un vero rinnovamento (35%) e perché parla solo per slogan (30%). Il sondaggio è stato effettuato dalla Swg Srl-Trieste per l’Osservatorio Swg nei giorni 18-19 aprile con sondaggio telefonico (Cati) e online (Cawi) su un campione casuale probabilistico stratificato e di tipo panel ruotato di 900 soggetti maggiorenni (su 3.100 contatti complessivi) di età superiore ai 18 anni.

FONTE ORIGINALE: www.ansa.it

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

LEGA: LETTERA AI MILITANTI DEL PIEMONTE, BASTA TACERE!

Articolo successivo

FORMIGONI: HAI ROTTO, VAI FUORI DALLE PALLE!