Morticia Boldrini, la presidente ideale della Camera (ardente)

di TONTOLO

Il governo Monti sembra la famiglia Addams: gli sguardi allegri e vitali del premier, della Severino, di Grilli e di tutti gli altri ricordano la Notte di Valpurga o le leggende che si raccontano dalle mie parti sulla “processione dei morti”.

Mancava  però la ciliegina  nera sulla funerea torta: la sexy vampira della famiglia più tenebrosa del mondo. Hanno rimediato eleggendo la Boldrini alla presidenza di Montecitorio. Capelli lunghi neri, vestiti neri, occhiaie nere, trucco nero, sguardo truce, è la perfetta reincarnazione di Morticia Addams. Non è un caso che una delle sue prime spettrali apparizioni in pubblico sia stata per un funerale. Quando compare  al telegiornale, al mio bar è tutto un cercare pezzi di ferro, far corna e aggrapparsi al cavallo dei pantaloni. Nessuno meglio di lei poteva fare il Presidente della Camera (ardente).


Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Lega, Bossi: non me ne vado. Resa dei conti in Veneto

Articolo successivo

Liga Veneta: 35 espulsioni. E Tosi scappa scortato dai carabinieri