/

Milano in mano agli arabi del Qtar. Maometto una spanna più su della Madonnina

di ROBERTO BERNARDELLImaroni grattacieli2

Di sicuro Maometto da oggi guarda Milano una spanna più su rispetto alla Madonnina. Abbiamo appreso dal primo quotidiano nazionale che non siamo solo terra di conquista per i marchi, il made in Italy, le firme, la grande distribuzione. Macchè. Gli arabi ora ci mangiano in testa, grazie alla recente acquisizione dei nuovi grattacieli del capoluogo lombardo. Qia ha infatti rilevato il progetto di Porta Nuova. Il fondo sovrano del Qtar aveva già il 40% e ora acqusiisce anche le quote che erano di Coima, Unicredit e di Hines.

Non sono forse quei grattacieli che facevano da sfondo alla controcopertina del libro di Maroni, “Il mio Nord, il sogno dei nuovi barbari”? Il Nord diventanto di altri, per ora. Ma andiamo avanti.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Come pagare l'Inps svaligiando il vicino e non andare in galera

Articolo successivo

L'indipendenza? In gondola. Il vero referendum veneto: Tosi-Berlusconi contro Salvini-Zaia