Merkel riuscirà dove Hitler ha fallito. Ma senza armi…

di SANDRO MIGOTTO

Dove Hitler ha fallito… probabilmente ci riuscira’ la Merkel. Dopo due guerre mondiali perse, dopo una costosa riunificazione con la parte Est, la Germania si ripropone, forte della sua potenza economica, all’assalto dell’Europa. Hitler, come dice un mio caro amico, ha semplicemente avuto fretta. Avrebbe potuto tranquillamente essere stato padrone dell’Europa se manteneva il patto di non belligeranza con la Russia e non provocava gli Stati Uniti d’America. Non entro nel merito delle immonde leggi razziali promulgate dal terzo Reich etc. La favola che la maggioranza del Popolo tedesco non approvasse o non sapeva è vergognosa (in Italia sotto il fascismo e’ successo anche di peggio… ancor oggi viene fatta passare la fiaba che l’Italia sia stata liberata dai partigiani, ma questa e’ un’altra storia…).
Ordunque siamo arrivati al 2012, alle dichiarazioni di qualche giorno fa della Merkel: ”Serve l’unione politica dell’Europa”. A chi serve? Serve alla Germania. Di fatto negli ultimi anni ha allungato le mani su tutte le nazioni disponibili e ora soggette agli indirizzi economici dei tedeschi (Austria, Slovenia, Croazia, Olanda, Rep. Ceca, Belgio). Per altri Stati si profila una sorta di Protettorato, peraltro gia’ in parte imposto dalla Merkel stessa, con la cessione di parte della sovranita’ nazionale gia’ avvenuta, che interessa i Paesi PIIGS (Italia, Portogallo, Irlanda, Spagna, Grecia), imponendo tagli drastici, tassazioni che possiamo definire tranquillamente vessazioni.
Se qualcuno pensa che i tedeschi paghino i debiti italiani, si sbaglia di grosso. Diventeremo succursali della Germania, la quale imporra’ le proprie merci, la propria politica; noi (con gli atri stati satellite, altro che Unione Europea…) dovremmo sorbirci  ovvero pagare tutte le nefandezze compiute dalle banche negli ultimi venti anni, nonche’ probabilmente il debito pubblico Tedesco. Ecco quale e’, a mio avviso, il vero ruolo di Monti e Draghi. I traghettatori al soldo della Germania verso una completa vendita dello Stato Italiano alla Germania.
La Gran Bretagna, che ha la vista lunga e storicamente non e’ mai stata in sintonia con la Germania, si e’ ben guardata dall’entrare nell’Euro, d’altro canto potremmo definirla il 52° stato degli USA. Infine la Francia, terrorizzata, in quanto ben comprende quanto sta succedendo e che non ha la forza economica e politica per contrastare la Germania, ma l’ex grandeur, verra’ anch’essa assorbita dalla Germania.
Quindi, a mio avviso si prospetta la piu’ grande vittoria militare della Storia  in assenza di manu militari. Da quel giorno, non la chiameremo piu’ UNIONE EUROPEA, ma Quarto Reich. In compenso, nel giuoco del pallone…e questo interessa a molti Italiani, siamo piu’ forti.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Filettino: lo Stato ha paura del Principato e nega una festa

Articolo successivo

Montani, il leghista con le palle che vuole la grappa fai da te