MAURER (UDC): LA LIBERTA’ DELLA SVIZZERA E’ MESSA IN PERICOLO

di REDAZIONE

Gli accordi internazionali mettono in pericolo la libertà della Svizzera. Lo ha detto oggi il consigliere federale Ueli Maurer, intervenendo all'”Ustertag”, la festa che ricorda il raduno popolare del 30 novembre 1830 a Uster (ZH) e che diede vita al movimento liberale di Zurigo.

Secondo il ministro della difesa, la Confederazione ha più o meno volutamente abbandonato la propria autodeterminazione. Da qui l’invito alla classe politica elvetica ad avere più coraggio e a trovare soluzioni autonome.

Anche oggi come ai tempi della manifestazione di Uster, la Svizzera subisce la pressione dall’estero, ha aggiunto Maurer. “Siamo messi alla berlina non perché abbiamo sbagliato, ma perché stiamo facendo bene”, ha sottolineato il ministro UDC.

Secondo il consigliere federale, che l’anno prossimo dovrebbe diventare presidente della Confederazione, è giunto il momento di analizzare, lasciando da parte le emozioni, le reali conseguenze degli accordi internazionali sull’autonomia e la libertà della Svizzera.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Mister Esselunga: Malpensa è vecchio, Montichiari nuovo hub!

Articolo successivo

Albertini: non partecipo alle primarie. Meglio Ambrosoli di Maroni