Maroni: il mio progetto è andare oltre gli attuali partiti

di REDAZIONE

”Il progetto a cui credo e’ di mettere insieme le forze sane lombarde, per creare una formazione politica che vada oltre le forze politiche di adesso”. Lo ha detto il segretario della Lega, Roberto Maroni, candidato alla presidenza della Regione Lombardia, presentando la sua lista civica a Milano. Per Maroni, ”queste elezioni possono essere l’occasione di una nuova fase politica, non solo a livello regionale ma macroregionale e anche nazionale”. Il candidato governatore ha spiegato che, se verra’ eletto, assicurera’ il ruolo di ”garante: vi do la parola – ha spiegato Maroni rivolgendosi ai candidati – che saro’ governatore di tutta la coalizione e terro’ conto di tutte le componenti. La lista civica la metto sempre al primo posto nella coalizione, anche se sono il segretario pro tempore di un partito: prima di tutte viene la lista civica, per riconoscimento e soprattutto perche’ voglio continuare questa esperienza anche dopo le elezioni”.

Il leader della Lega ha presentato i candidati milanesi della lista civica Per Maroni Presidente in un grande albergo che si trova a meta’ strada fra il Pirellone e Palazzo Lombardia, sedi del Consiglio regionale e della Giunta. In quest’ultimo, dunque, potrebbe entrare al posto di Roberto Formigoni. E Maroni non ha mancato di farlo notare, spingendosi a promettere anche un piccolo trasloco rispetto all’attuale collocazione di Formigoni nel nuovissimo grattacielo. ”Se fosse possibile – ha detto – porterei l’ufficio al pian terreno, lascerei al 35/o piano qualcun altro. Perdere il contatto con la realta’ e’ fatale per chi deve prendere decisioni”.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

L'indipendentismo valdostano e le ragioni dei soldi

Articolo successivo

Reguzzoni: oltre la Lega, ma non senza la Lega