Maroni e Zaia verso l’indipendenza: era un pesce… Aspetta e spera!

di REDAZIONE

Roberto Maroni e Luca Zaia, governatori delle Regioni Lombardia e Veneto, hanno convocato una seduta congiunta dei due Consigli Regionali per discutere una mozione sulla tenuta di un referendum congiunto per l’indipendenza delle due Regioni dalla Repubblica Italiana.

La riunione è stata convocata in un luogo carico di significati, la Villa Reale di Monza già sede del viceré del Lombardo-Veneto. Anche la data è fortemente evocativa: il 12 maggio, anniversario della caduta della Serenissima Repubblica di Venezia ma anche dell’impresa del Campanile.

Il Ministero degli Interni ha mandato una circolare a tutti Prefetti delle due Regioni ordinando la massima  allerta.

PS. Cari lettori, oggi è il Primo Aprile, e molti hanno intuite che questo poteva essere un pesce… Noi continueremo a sperare che dai governatori di un movimento che al primo punto del proprio statuto ha l’indipendenza della Padania, vengano gesti forti e risoluti in tale direzione. Finora queste aspirazioni sono state ampiamente deluso, ma, appunto, la speranza è l’ultima a morire. Diversamente questi signori saranno travolti…

Print Friendly, PDF & Email

31 Comments

  1. Tutta la rappresentazione del potere , la violenza delle istituzioni sui cittadini , traggono energia, essendo per natura parassitaria dal frutto di lavoro , dal flusso di denaro che introiettano nel loro sistema che essendo famelico ed ingordo non basta mai al punto che il mondo produttivo e sano fallisce e rimane desolazione totale . Il denaro a qualsiasi titolo non bisogna più nemmeno farglielo vedere ; perciò il parassita , che si è impossessato dello stato se vuole soldi deve imparare a lavorare . Stop. Non servono referendum per abolire le prefetture , bisogna chiudere la borsa , e sbarrare le porte a questi. Infine i migliori rappresentanti dei cittadini sono gli stessi cittadini , tutto ciò che viene definito come istituzione sono mostri che non producono 1 etto di pane ma consumano il lavoro di tutti creando leggi e obblighi che sono le prigioni per gli schiavi moderni.

    • No, non ha rotto i c..i: ha facilmente snidato i pollastroni, i pistola, i pirla, i mona, i bamba, i militonti ecc, cioè tutti gli sprovveduti che credono a qualsiasi gradita favola i furbetti divulghino !

      Se il popolo è minchione….lo inchiappetta ogni terrone…anche del nord !

  2. Mi no me a sento e no go gnanka pì tanta voja de skersarghe sora aea VOEONTA’ DEL POPOEO VENETHO de ESAR LIBARO E INDIPANDENTE..!!

    SKERSE’ PUR KO I FANTI ma NO KO I SANTI, SAN MARKO.

    Pensao prima de kapir ke semo al primo de april ke i se pardese in pacioe ankora pa no voer de far kalkosa de INDIPANDENTISTA..!

    Ma i xe fioi d’itaglia e kome ea karta igienika anka el statuto LN sul primo artikoeo ghe xe si bee paroe ma soeo paroe. Infati, da na banda xe sgrafa’ ea soranita’ xe del popoeo, na gran baea de muso; su kealtra banda xe sgrafa’ …par l’indipandensa dea padania, ma forse xe bananìa e altra gran baea de muso.

    VANTI TOXATI, se no ea procesion se ingruma e fa far konfuxion… e me par ke de sta kax de regina di Taglia ne gavemo e bae de muso piene.

    Mi sa pero’, konkludendo, ke de pesci i ghe ne ga da peskar e dal primo zenaro fin al 31 disenbre.

    PSM

  3. Zaia e Maroni so’ du bravi ragazzi..
    E’ impensabile che possano tradire il Cavaliere perchè non hanno idee rivoluzionarie come le vostre, ma hanno giustamente le spalle sulla testa , si comportano da bravi padri di famiglia e lo si vede da come stanno governando bene sia la Lombardia che il Veneto.
    Sono persone intelligenti mica degli stupidi..perciò a ‘purciari indipendentisti dell’ultima ora nu ‘ rosicate fate i bravi l’indipendenza ve la potete solo sognà….

    • Marcaurelio,sei un povero troll mentecatto.
      Non volete capire che il Veneto,e a seguire la Lombardia,ormai sono perse per lo stato italiano.
      Se non avremo l’indipendenza se ne andranno,o chiuderanno,quasi tutte le aziende,il Veneto si ridurrà come la Calabria&c. e al residuo fiscale potrete dire ciao ciao,l’Italia fallirà miseramente.
      Vi toccherà lavorare sul serio,ma dubito che lo farete,ergo Africa alle porte.
      Auguri.

    • Caro Marcaurelio se tu trovi che l’essere umano abbia giustamente le spalle sulla testa fai capire a tutti che sei reduce e appena, appena svegliato da un’altra nottata a fare bisboccia.
      Vai a nanna un altro po’ va la’ a sognare del tuo appassionato amore il Cavaliere.
      Oh pardon, ex-Cavaliere ormai.

  4. non so se sia un pesce d’aprile o meno…
    in ogni caso, perchè affossare il ben avviato indipendentismo veneto con l’indipendentismo lombardo, allo stato attuale inesistente e difficilmente attuabile (se non a indipendenza ottenuto per il veneto)??

  5. vediamo, ma cari amici veneti, perche la vostra iniziatva prenda corpo, ci vuole in questo momento l’impegno di zaia……. se lui fa fare il referendum consultivo……..qualcosa si muove……. se invece con maroni etc affossano la cosa…..ne pagheranno in termini elettorali per sempre.

  6. pescione d’aprile, ovvio.
    questi sono due pesci lessi.
    vorrei far notare che l’impresa del campanile e’ avvenuta tra l’8 e il 9 maggio

  7. E poi ci si chiede perché la Lega prende ancora tanti voti !!!

    Il Nord pullula di boccaloni (micropterus salmoides) che abboccano da un quarto di secolo…

    Che popolo di ….!

  8. Diffidare da questi due. Cosa intendono fare? Il Veneto, dopo il plebiscito digitale che ha dato la possibilità alla maggioranza del Popolo Veneto di far rinascere per la terza volta volta la Repubblica Veneta (vox populi vox Dei), è già indipendente e i Dieci nominati dal popolo sono già al lavoro. I lombardi decideranno a loro volta il loro destino, se lo vorranno. Luca Zaia e Roberto Maroni parlano d’indipendenza dall’Italia ma pensano all’autonomia, al federalismo, ben sapendo che lo stato italiano sempre più centralista ha in programma persino di togliere le regioni riportando l’Italia ai tempi della monarchia.

  9. Bella foto!

    Sono ritratte 40.000 euro al mese ( 20.000 + 20.000) a carico dei contribuenti.
    Senza contare la benzina delle auto blu.

  10. Il consiglio dei ministri,tenutosi nella giornata di ieri,ha reintrodotto il reato di opinione tra cui quello di attentare all’integrità dello stato. Il ministero dell’interno a seguito di tale decreto, ha provveduto ad emanare una circolare che di fatto impone alla P.P. di oscurare tutti i siti, social network ,blog, che inducono e infondono tale opinione.
    Erdoğan docet…

  11. Nessuno affiderebbe mai la Villa Reale di Monza ai consiglieri regionali: non è disponibile un inventario aggiornato e non si potrebbero in seguito quantificare i danni e le sparizioni !

  12. Il Ministero degli Interni ha mandato una circolare a tutti Prefetti delle due Regioni ordinando la massima allerta.

    Beh, se i veneti ke li ga vota SI al referendo-sondajo li ndase fora en strada a torse la so lebertà … no ghe saria prefeti ke li tegna … ansi cognaria ke sti kì li se preparase le valixe par tornar a Roma come ke li ga fato i lejonari romani a la fin de l’enpero roman … o li va via o li se cava i costumi e le ensegne e li se mete a despoxision de i popoli ke li ospita.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Liberi Comuni, la nuova Costituzione è un cantiere aperto

Articolo successivo

L'Idv vuole fondere il Veneto col Trentino. Italia permettendo...