Lega: paura di andare da sola, i capuccini e le cartucce pesano!

di REDAZIONE

Rinviata di qualche giorno – forse a venerdì – la decisione finale sulle alleanze in vista delle elezioni politiche e regionali da parte della Lega Nord. Secondo quanto si apprende da fonti del Carroccio in via Bellerio, il segretario federale Roberto Maroni avrebbe bisogno di un po’ di tempo ancora per decidere. E’ di qualche ora fa la decisione di annullare la conferenza stampa prevista per oggi.

Oggi il segretario federale della Lega ha incontrato ad Arcore tra Silvio Berlusconi. Il faccia a faccia è durato circa due ore. Pdl e Lega avrebbero raggiunto un’intesa di massima sulla Lombardia, confermando la candidatura dello stesso Maroni alla guida del Pirellone. Sarebbe ancora aperta invece la partita a livello nazionale per le politiche 2013.

Ogni decisione, comunque, sarebbe stata ‘congelata’ in attesa delle prossime mosse di Mario Monti. ”Attendiamo Monti, molto dipenderà dall’evoluzione del quadro politico nei prossimi giorni”, assicura un esponente azzurro di casa ad Arcore.

Dopo il faccia a faccia con Maroni, il Cavaliere ha incontrato a Villa San Martino anche Angelino Alfano e Ignazio La Russa. Oggi potrebbe essere il giorno decisivo per la nascita del nuovo soggetto politico ‘centrodestra nazionale’, promosso dall’ex ministro della Difesa con il sostegno di Maurizio Gasparri. Ieri La Russa è stato molto chiaro in proposito: ”Domani (oggi ndr) sarà il momento di tirare le somme per decidere sul ‘centrodestra nazionale”’.

Intanto nel pomeriggio s’è comunque riunito il Consiglio federale della Lega. Durante la riunione del massimo organo esecutivo del Carroccio, diversi avrebbero espresso perplessita’ sulla corsa solitaria in questo momento delicato, dopo l’inchiesta sui rimborsi dei gruppi consiliari del Pirellone, che ha coinvolto Lega e Pdl. Insomma, nel Carroccio lo scandalo dei cappuccini e delle cartucce da caccia sta seminando una gran paura che la reazione della gente possa essere furiosa.
“Nel corso della seduta” del consiglio federale della Lega Nord “e’ stato approvato all’unanimita’ il nuovo simbolo per le elezioni politiche”. E’ quanto si legge in una nota diffusa dal movimento. Dentro il simbolo verrà inserito anche quello della lista 3L di Giulio Tremonti. “Si e’ svolta inoltre – prosegue la nota – un’approfondita discussione
sull’attuale situazione politica, al termine della quale il federale ha dato ampio mandato al segretario Roberto Maroni di gestire la questione delle alleanze alla luce degli sviluppi del quadro politico che ci saranno entro la fine di questa settimana”.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Omaggio a "Giuan" Brera, il Granlombardo scomparso vent'anni fa

Articolo successivo

Venezuela: il partito di Chavez si aggiudica 20 stati su 23