/

Bobo a Matteo: se vuoi fare il leader stai col Berlusca, altrimenti sei fuori

di REDAZIONEmaroni con salvini

Tra due anni…. Roberto Maroni prima dice che ha lasciato la segreteria del partito…. “Ho deciso di anticipare la mia sostituzione perché avevo intuito che era necessario, oltre ai contenuti e alle battaglie, un passaggio generazionale”.

Poi gli dà un’altra lisciata affermando che  Salvini “ha una grandissima energia e, non solo nei sondaggi, è passato da una percentuale di sopravvivenza al 13/15%”.  Poi, però, rispetto alla linea intransigente “mai col Berlusca perché sta con Alfano e Renzi, aggiunge: “Adesso si pone il problema di “come usare questo consenso? Sono certo che con Salvini sapremo giocare le carte al momento giusto…”.

Va bene avere consenso,  “Oggi alzare la voce e dire quello che dice porta consenso a Salvini”, ma poi? Che facciamo? Belli e maledetti?

Insomma, “Salvini farà fruttare il peso conquistato”, conclude Maroni”,  indicando come prossima tappa quella delle elezioni regionali. Passo lungo, però, governatore!

Print Friendly, PDF & Email

6 Comments

  1. Sì Matteo,vai col Berlusca così vi beccate altri vent’anni di presa per il c**o dal massone piduista.
    Secondo me Berlusconi ha fatto un patto col diavolo,vivrà almeno altri vent’anni….poi arriverà il conto.

  2. Ma questo signore non doveva trattenere il 70% delle imposte in Lombardia? Speriamo che con la prossima Legislatura non si candidi e ritorni al suo lavoro.

  3. Bobo a Matteo: se vuoi fare il leader stai col Berlusca, altrimenti sei fuori – See more at: http://www.lindipendenzanuova.com/maroni-a-salvini-sarai-leader-se-alleato-berlusca/#sthash.qQVGUcyH.dpuf . NO! col Berlusca ci siamo già stati e non abbiamo portato a casa un tubo di niente, salvo qualche cadrega per quelli che ci tenevano. L’obiettivo sono le poltrone e la gestione del potere? Se è così vuol dire che non è cambiato niente da quando me ne sono andato

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Ma chi era Carlo Bellerio? Cari dipendenti della Lega, fu un lombardo che tradì

Articolo successivo

6 milioni di ebrei in meno, 20 milioni di musulmani in più