Madrid ruba 500 imprese alla Catalogna di Mas

di REDAZIONEcatalogna2

Oltre 500 imprese impiantate in Catalogna hanno delocalizzato la propria sede a Madrid fra gennaio e novembre dello scorso anno e almeno 1.000 si sono trasferite nella capitale dal 2010 al 2013. I dati, diffusi dalla Comunita’ di Madrid e citati dai media, indicano che la ‘fuga’ delle imprese dalla regione si e’ intensificata nel periodo in cui il presidente della Generalitat, Artur Mas, ha annunciato l’intenzione di convocare una consultazione popolare alternativa al referendum sull’indipendenza, che si e’ poi tenuta il 9 novembre scorso.

 

Concorrenza sleale…

Secondo le fonti, la Comunità di Madrid è stata quella che ha ottenuto maggiori vantaggi dalla delocalizzazione di multinazionali dalla Catalogna: nello stesso periodo, da gennaio a novembre 2014, sono state 2.500 le aziende create nella regione, che lo scorso anno ha attratto oltre la metà degli investimenti stranieri in Spagna, pari a 5,091 miliardi di euro, quasi cinque volte il volume di investimenti andati alla Catalogna. Al di la’ dell’incertezza creata dal processo indipendentista catalano, fonti imprenditoriali evidenziano che, ad attrarre le imprese nella capitale, è il regime fiscale più favorevole alle imprese praticato nella Comunità di Madrid.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

La Prefettura, la prefetta e la patente con lo sconto finita nell'intercettazione

Articolo successivo

Apple ora si quota in franco svizzero