Ma se sono contro il reddito di cittadinanza, perché poi lo votano sempre? Il caso Garavaglia

“Che ci sia qualcosa che non quadra nel mercato del lavoro è evidente perché se abbiamo il 9% di disoccupazione e mancano dalle 200 alle 300mila persone nel settore turismo e anche nella meccanica c’è qualcosa che non quadra. Siamo subissati da richieste di operatori che per la stagione invernale ci chiedono di fare subito il decreto flussi per arrivare stranieri perché manca personale. Non può mancare personale se hai il 9% di disoccupazione. E’ evidente che non funziona il mercato del lavoro, è evidente la distorsione del reddito di cittadinanza”. Lo dice il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, intervenendo  al convegno ‘Etica e finanza pubblica: attuazione del Pnrr e benessere per i cittadini’, organizzato da Corte dei Conti e Università di Bologna.

Ma non è della Lega di Salvini che, al governo, ha rifinanziato il reddito di cittadinanza?

In merito al reddito di cittadinanza, il ministro afferma che “bisogna metterci mano”. “La distorsione è pesante non solo in termini di mancato incontro di domanda e offerta – spiega -, ma anche in termini di costi salariali che iniziano a crescere”.

Ma vive su Iper Uranio?

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Il Nord sa bene chi sono i ladri in casa ma va a dormire come nulla fosse

Articolo successivo

Scoperta italiana si candida a fermare le varianti e nasce a Milano. Non sono vaccini e neppure monoclonali