Ma se non hanno rispettato neanche il referendum sulla responsabilità dei giudici…

di MARCELLO RICCIgiustizia

In Scozia la partita è conclusa, persa con onore; chi scrive , pur tifando per gli indipendentisi, razionalmente ne prevedeva la sconfitta.
Londra, la storia lo certifica, sul piano della diplomazia e dei servizi è maestra e il ben agitato spettro della moneta e di interessi commerciali ha funzionato.
Dispiace per gli scozzesi, ma della loro esperienza si faccia tesoro.
Quanti sperano in questo paese di sganciarsi da Roma con un referendum e spendono energie per ottenerlo riflettano.
Vale ricordare il referendum del 1987 per l’abrogazione delle norme, per stabilire una responsabilità civile anche per i giudici.
Quesito: “Volete voi l’abrogazione degli articoli 55, 56 e 74 del codice di procedura civile approvato con regio decreto 28 ottobre 1940, n. 1443?”giudici

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Effetto domino, ora si muovono Irlanda del Nord, Galles e Cornovaglia

Articolo successivo

Il sogno della macroregione di Porcilaia e il voto di scambio