Ma come, un altro consiglio dei ministri senza l’autonomia e il taglio delle accise?

di Cassandra – Tanto bastavano 15 minuti e il primo consiglio dei ministri. Per l’autonomia e il taglio delle accise. Così è stato. Aspettiamo ancora.

Non dimentichiamoci però Luca Zaia che, nel febbraio scorso, aveva detto….: “Penso che Salvini l’autonomia ce l’abbia nel cuore, non ha bisogno di avvocati difensori, ma quando fai un discorso a braccio all’uscita da un incontro così pesante… Non mi sentirei di mettere in croce il segretario perché non l’ha citata”. Il segretario della Lega Matteo Salvini non aveva affatto citato l’autonomia all’uscita dall’incontro con l’allora presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi,

Aspettiamo Natale, non si sa mai, o magari la prossima Befana. Che tutte le feste si porta via, compresa l’autonomia.

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

La secessione al contrario, dal Nord al Sud

Articolo successivo

Ma l'autonomia scolastica se la sono dimenticata?