L’ULTIMA DEL TROTA: SI “DISSOCIA” DALLA LAUREA ALBANESE

di TONTOLO

Tontolo è un po’ lazzarone in questi giorni, ma si incaricano gli altri a (mamma mia avevo scritto trotescamente “ha” e tutti subito a bacchettare me e non si curano di quanto blatera il giovin virgulto: troppi guardano al dito e non alla luna) rilasciare dichiarazioni che meritano una “tontolata”. E allora basta riportare dalle agenzie:

«Mi dissocio completamente da quel diploma universitario. Non sono mai stato in Albania, non parlo l’albanese, non ho mai vantato titoli accademici e non sono mai stato a conoscenza di quel documento datato 2010». Lo ha affermato in una dichiarazione all’Ansa, Renzo Bossi a proposito della laurea che avrebbe conseguito in Albania. «Quanto riferisco – ha aggiunto Renzo Bossi – è avvalorato dal fatto che siamo nel 2012 e solo oggi ne vengo a conoscenza: faccio presente inoltre come non ho mai detto di essere laureato e questo avrà almeno un senso…». Sulla presunta laurea in Albania, emersa nei documenti acquisiti dalla magistratura che indaga sui conti della Lega Nord, l’ex consigliere regionale della Lombardia ha anche osservato che «ad una analisi critica dello stesso documento chiunque può constatare che la data di nascita è oltretutto errata, dato non poco rilevante». In generale il figlio di Umberto Bossi ha spiegato: «Non ho mai parlato fino ad ora, perchè credo nella magistratura e devo rispondere solo ad essa, ma mi trovo obbligato ad uscire pubblicamente, contro la mia volontà, per dare uno stop ai media, a questa campagna al massacro nei miei confronti, e a quei giornali che troppe volte in questi anni si sono sostituiti ai giudici».

«Ho visto e sentito troppe persone accusarmi ingiustamente solo per utilizzarmi come arma nei confronti di mio padre, per cercare di impaurirlo e di convincerlo a non ricandidarsi alla carica di segretario federale». Lo ha detto all’ANSA Renzo Bossi «Chiedo di essere lasciato in pace – ha concluso – visto che ho dimostrato tutta la mia buona fede dimettendomi da ogni carica politica e lasciando la Lega libera di portare avanti il suo progetto politico».

Bene, ora sappiamo che il Trota non è laureato e che si “dissocia” da qualsiasi laurea gli venga o gli verrà attribuita. Tr aun po’ si dissocierà anche da se stesso e arriverà a sostenere di non essere Renzo Bossi. Amen.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

LO SPORT IN ITALIA? COME AI TEMPI DELLA D.D.R.

Articolo successivo

"MARIA DE FILIPPI TI ODIO", ATTO D'ACCUSA VERSO CERTA TV