Giggino ‘a purpetta lascia: a Napoli decade il Consiglio provinciale

di TONTOLO

Il consiglio provinciale di Napoli è stato sciolto come stabilito da un decreto del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, pubblicato in Gazzetta ufficiale. L’atto di scioglimento del capo dello Stato fa seguito alla richiesta del ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri. L’iter era stato avviato lo scorso mese di ottobre quando, il presidente della provincia, Luigi Cesaro (detto Giggino a’ purpetta), venne dichiarato decaduto.

L’esponente del Pdl, ho letto sulle agenzie, era stato poi candidato alle scorse politiche ed eletto deputato nella tornata elettorale del 24 e 25 febbraio scorsi. Allora la decisione di Cesaro non provocò lo scioglimento del consiglio provinciale e la carica di presidente andò al vice di Cesaro e assessore ai trasporti, Antonio, Pentangelo.

Non ho commenti particolari da fare sul nuovo collega dei leghisti, benchè mi auguro che possa diventare ministro per l’attuazione del federaglismo al più presto. Ho solo questo video da mostrarvi…

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

No-Tav: autonomisti di Piemonte Savoia alla marcia

Articolo successivo

Gentilini e Dal Lago candidati sindaci per Treviso e Vicenza