L’UE apre un’indagine su Draghi: che faceva al G30?

di REDAZIONE

Stando a quanto comunicato dall’agenzia Reuters, l’Unione europea avrebbe aperto una indagine contro il Presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, per possibile conflitto di interessi.

A Draghi viene rimproverato di non aver rispettato il suo ruolo di presidente della Banca centrale europea quando a giugno aveva preso parte a una riunione del G30, il gruppo internazionale guidato dall’ex-presidente della BCE Jean-Claude Trichet, che riunisce le persone più influenti in ambito finanziario, accademico e regolatore.

Stando all’accusa, Draghi sarebbe in stretti rapporti con il Group of Thirty e parteciperebbe a riunioni a porte chiuse. La sua appartenenza a questo gruppo viene ritenuta incompatibile con l’indipendenza, l’integrità e la reputazione della BCE.

A Draghi viene dato tempo sino a ottobre per chiarire la sua posizione.

FONTE: http://www.ticinolive.ch

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Della Valle: bisogna restare tutti in Italia. E viaggiare tutti su Italo...

Articolo successivo

Lega: Renzo e Riccardo Bossi fanno trasloco. E Chiappori attacca Maroni