Lombardia: tornano ad aumentare gli immigrati, sono 13 ogni 100 abitanti

di CLAUDIO PREVOSTI

Dopo il calo registrato tra il 1° luglio 2011 e la stessa data del 2012 (con 33mila ingressi) nel 2013 in Lombardia si è registrata una inversione di tendenza, con un aumento del 4,4% di immigrati. Secondo l’osservatorio regionale per l’integrazione e la multietnicità (Orim), al 1° luglio scorso la popolazione straniera (regolare e non) proveniente da Paesi a forte pressione immigratoria (Pfpm) presente in Lombardia è stimata infatti in 1 milione e 279mila unità, 42mila in più rispetto alla stessa data dell’anno precedente. Nel 2013 la Lombardia accentra circa un quarto del totale dell’immigrazione presente in Italia, valutato in 4 milioni 900mila (regolari e non). In regione risultano esserci 13 stranieri ogni 100 residenti (nel 2001 il rapporto era di 5 a 100). La maggiore incidenza si registra nella città di Milano, dove nel 2013 ci sono 20 immigrati ogni 100 residenti (nel 2012 erano 18-19). La componente irregolare, già in diminuzione nel 2012, subisce un’ulteriore contrazione: al 1° luglio del 2013 Orim stima che gli stranieri presenti sul territorio privi di un regolare permesso di soggiorno siano 87mila (7% del totale dei presenti), 10mila in meno rispetto al 2012, anno in cui se ne stimavano 96,5mila. Dall’ultima indagine Orim emerge che la popolazione straniera che vive in Lombardia è sempre più in difficoltà a causa della crisi economica: il reddito medio mensile è ulteriormente sceso nel 2013 a 1.300 euro (a fronte dei 1.400 registrati nel 2012, e dei 1.500 euro del biennio 2010-2011). In calo anche le rimesse che ammontano a 541 milioni di euro, il 5,9% in meno rispetto al 2012 (e in caduta rispetto alla cifra record di 777 milioni nel 2006). L’Osservatorio stima che nel 2013 i disoccupati tra gli immigrati ultraquattordicenni siano il 15%, in crescita rispetto al 2012 (14,3%).

‘Stop ai nuovi arrivi di immigrati in territorio lombardo.‘ Questo quanto dichiarato dall’assessore all’immigrazione della Lombardia Simona Bordonali  commentando i dati sopracitati: «attualmente le offerte occupazionali in Lombardia sono terminate, dobbiamo fare di tutto affinchè non ci siano ulteriori arrivi sul nostro territorio. Dobbiamo infatti dare risposte ai lombardi e agli stranieri regolari rimasti senza lavoro, prima di pensare ad accogliere nuove persone».

Print Friendly, PDF & Email

10 Comments

  1. SONO IL SIG.Sparatore Giuseppe da CATANIA,che vi propone di raccogliere le firme x un referendum popolare,che superando la soglia dell’approvazione,lo presenta alla giunta regionale,che attua quanto rispondente al voto espresso,e cioè: “CHI NON E’ LOMBARDO,DA ALMENO 5 GENERAZIONI,DEVE RITORNARE ALLA REGIONE DI PROVENIENZA.
    NON SO,QUANTI PADRONCINI,OTITOLARI DI AZIENDE,SAREBBERO PROPENSI IN LOMBARDIA,PIEMONTE,VENETO,TRENTINO,A CHIUDERE LE PROPRIE AZIENDE,X MANCANZA DI MANO D’OPERA.

    • Don Spara…, le aziende sono già chiuse !
      La mano d’opera disponibile è esuberante !
      Biglietto gratuito a chi ritorna al paesello !
      Faccia buona propaganda !

      Bacio le mani

  2. Non capisco perche’ ci costringono a vivere assieme a persone che non conosciamo e non sappiamo cosa vogliono.

    Gia’ con l’unita’ d’itaglia ci fu questo obrobrio, e i litigi non mancarono per le incomprensioni naturali e logiche dati i due o e tre mondi, adesso con l’Africa che sta arrivando ditemi come dovremo comportarci.
    E i potenti gridano o starnazzano accoglieteli.

    Ma il ministero della DIFESA che kax fa?

    Se soccorrere il nemico era tradimento, ieri, oggi ke kax mai vorra’ dire..?

    Certo che le dottrine cattokomuniste stanno facendo danni a iosa.

    Mi sembra stiano costruendo un’ARCA… e chiamano tutti sopra prima del diluvio.

    Sara’ cosi’?

    Io so che il popolo non e’ mai stato sovrano e visti gli andazzi non lo sara’ MAI e poi MAI.

    Salam

  3. Quando Bobo era ministro dell’interno aumentavano gli sbarchi (sottaciuti ovviamente dalla tv e dalla stampa dudù)….ora che è signore di Lombardia aumentano gli immigrati: è attrazione fatale !

    Se lo esiliassimo stabilmente nel Maghreb….molto probabilmente si arresterebbero i flussi !

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Default thumbnail
Articolo precedente

Terra Insubre, da 18 anni una palestra di libertà

Articolo successivo

Tosi: "Basta Euro" è solo uno slogan. E intanto c'è chi chiede la sua espulsione