/

Lo sbarco in Sicilia. Senza andare da un indipendentista

di GIULIO ARRIGHINIsalvini-palermo

“Uno che parla siciliano – o calabrese, o pugliese, o campano- e che viene eletto qui da noi, non sarà mai uno dei nostri. E’ questo che ci indigna: non che vengano eletti campani in Campania, ma che vengano elette persone di quelle terre in casa nostra”.

Sembra sia passato un secolo da quando alcuni padani parlavano così “di quelle terre” su alcuni mezzi di comunicazione. Eppure non sono neppure passati pochi giorni da quando Salvini su Radio Padania a microfoni aperti in diretta, si confrontava con i siciliani, pronti ad attenderlo, e con quegli stessi padani della comunicazione che prima non avrebbero immaginato la piroetta leghista. Ora allineati. Ora tutti possono essere “dei nostri”.

In politica non deve sorprenderci nulla, è vero. Ma per un movimento che ha ancora nel suo statuto la dicitura “per l’indipendenza della Padania”, ci si aspettava magari qualche parola in più sull’indipendenza della Sicilia, sull’autodeterminazione dei popoli. Invece, il segretario federale della Lega, da Palermo parla di…. Mattarella, di Crocetta, di falsi invalidi. Di Tsipras. Di Alfano. Di Renzi e del centralismo. Di ex 5 Stelle siciliani che potrebbero entrare nel partito. Di tutto, meno che della ragione sociale del Carroccio. Ah già, ma che stupido che sono, era lì per il movimento “Noi con Salvini”. Appunto, che quaglia con l’indipendenza? Con i movimenti indipendentisti siciliani che aspettano di fare fronte comune? Niente, non c’azzecca per nulla. Sicilia, il solito granaio di voti. Una confromanifestazione attende Salvini. In piazza manifesti ma soprattutto sventolano le bandiere del Fronte nazionale siciliano.  Indipendentisti, appunto.

Segretario Indipendenza Lombarda

 

Print Friendly, PDF & Email

3 Comments

  1. Dovremmo imparare da loro oppure stra fregarsene..?
    Se avessimo accolto i loro parenti allo stesso modo… quanti straccioni in piu’ (per via di stracciarsi le vesti no?).
    Lì e’ CASA LORO. E’ qua che non e’ piu’ CASA NOSTRA..!
    .
    Nemmeno i fatti ci insegnano un kax…
    Stiamo soccombendo e non lo sappiamo.
    Salam

Rispondi a Maloenton Annulla risposta

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Lo sapevate che le banche ora vendono anche le case?

Articolo successivo

La Cgia: la questione settentrionale? Dissolta dai politici. Il Nord si svena