LINGUA & SOCIETA’

lingua venetadi MARCELLO RICCI –  “L’Accademia della Crusca è sorta a Firenze tra il 1582 e il 1583, per iniziativa di cinque letterati fiorentini (Giovan Battista Deti, Anton Francesco Grazzini, Bernardo Canigiani, Bernardo Zanchini, Bastiano de’ Rossi) ai quali si aggiunse subito Lionardo Salviati, ideatore di un vero programma culturale e di codificazione della lingua. Dalle loro animate riunioni, chiamate scherzosamente “cruscate”, derivò il nome di “Accademia della Crusca”, vòlto poi a significare il lavoro di ripulitura della lingua. L’istituzione assunse come proprio motto un verso del Petrarca – “il più bel fior ne coglie” – e adottò una ricca simbologia tutta riferita al grano e al pane.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

L'olocausto dimenticato dell'Irlanda. An Gorta Mór, il primo genocidio europeo!

Articolo successivo

Imprese alluvionate Piemonte 1994: dopo 23 anni discriminate. Prima viene l'impresa siciliana