Linea dura di Trump: stop a voli cinesi verso gli Usa

Ha attaccato prima l’Oms annunciando di voler tagliare gli stanziamenti che gli Usa destinavano all’organizzazione, ritenuta colpevole di non aver allertato gli Stati per tempo sulla pandemia e di aver coperto il silenzio di Pechino. Poi ha iniziato a minacciare la Cina di azioni legali per aver comunicato in ritardo dati e notizie sul Covid. Oggi l’amministrazione di Donald Trump ha fatto un altro strappo o, stando a indiscrezioni, sarebbe pronta per farlo: bloccare i voli delle compagnie cinesi negli Stati Uniti a partire da metà giugno. Lo rivelano alcuni media internazionali.

Se la guerra fredda aveva cambiato gli equilibri tra le potenze, ora è sempre più evidente che è il Covid il detonatore di nuove strategie mondiali in cui è in gioco il controllo dell’economia, degli scambi, delle risorse energetiche. La guerra è appena iniziata.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Prima gli amici del governo poi tutti gli ordini professionali? Conte discrimina 2 milioni di lavoratori discriminati

Articolo successivo

Piemonte, chi ha gestito l'emergenza? Una catena di comando tra luci e... gruppi di lavoro