L’indipendenza tra essere e avere

di Alessandro Mocellin

 

popolo sovranoQuante volte sentiamo dire dagli accorati-scettici “L’indipendenza sì, ma non ce la concedono” o “ma non ce la danno”, oppure anche, dall’altro lato degli accorati-fiduciosi “Se non ce la danno, l’indipendenza ce la prendiamo”. L’indipendenza è forse un oggetto? E’ un possedimento? Un predicato col verbo avere? Sono persuaso di no.

L’indipendenza è uno status dell’essere, l’indipendenza è essere indipendenti. Stranamente, o forse no, persino il diritto internazionale riconosce che l’autodeterminazione è una questione di essere: il principio di effettività nel diritto internazionale premia chi dà prova di essere indipendente. Ed anche la stessa nozione (non scritta) di popolo in diritto internazionale viene interpretata in senso funzionalistico: “chi è popolo si autodetermina, e chi si autodetermina è popolo”, per dire che, in altre parole, “chi è, fa” ma anche che “chi fa, è”! Ci basta essere!

La storia politica dimostra infatti che uno Stato indipendente è solo la veste politico-giuridica di un popolo indipendente. E un popolo indipendente è un popolo che, appunto, non dipende da iniziative esterne ad esso: la sovranità è un’affermazione interna al popolo, che dall’esterno gli altri possono solo riconoscere, sia che la adorino, sia che la detestino. Ma quando c’è, si vede. Pertanto, lo confesso, io non desidero che il Veneto abbia l’indipendenza, ma che i Veneti siano indipendenti. Desidero che i Veneti comprendano che l’esercizio della nostra sovranità è un fatto interno al popolo e dunque interiore delle persone che compongono la comunità veneta.culturaL’avanzamento verso l’indipendenza della comunità dei Veneti richiede e presuppone l’avanzamento verso l’indipendenza dei singoli individui: non necessariamente tutti (anche se sarebbe auspicabile), ma almeno in una quantità sufficiente da riqualificare l’intera comunità.

Investiamo, dunque, su noi stessi:

siamo indipendenti nel pensiero, nelle parole, nelle azioni.

Investendo sulla nostra indipendenza come individui,

capitalizzaremo ciò che servirà

per essere indipendenti come popolo.

 

vivereveneto.com

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Se il governo fa chiudere il Cnao di Pavia contro i tumori... Davvero la nostra vita vale 0 per la politica

Articolo successivo

L'Iraq e Nassyria come non ce li raccontano. Parla "la guida" degli inviati