Il deserto dei Tartari a Riva dei Sette Martiri. Prima il Monviso, poi non si sa

di STEFANIA PIAZZOil-deserto-dei-tartari-02

C’era una volta Riva dei Sette Martiri, Riva degli Schiavoni. Oggi è rimasta una gita sul Po, alle sue sorgenti. La festa dei popoli padani è una roba da indiani nella riserva. Lo scorso anno si limitò, nell’era maroniana, ad una convention in terra ferma, a porte chiuse, in un albergo. Segno del rinnovamento e della stanchezza dei riti folklorici. Oggi, nell’era dei referendum indipendentisti, con l’Europa che fa i conti con le secessioni, il Nord dei partiti dell’ex indipendenza ha una brutta cera. Diciamo pure che fa una brutta figura. E così, Scozia alle porte, in Piemonte è contrazione delle contrazioni: solo una festa per pochi intimi, una bella giornata in montagna, gita di partito. Basta paginate di pullman sul giornale, basta cartine con i gazebo delle associazioni padane per spiegare ai visitatori come arrivare sotto al palco galleggiante. Fine delle trasmissioni. Un deserto come quello dei Tartari. La gente ha atteso per una vita l’evento di liberazione, poi è arrivata l’ora della pensione e i Tartari sono arrivati, spazzando via sogni di gloria e di vittoria.

D’altra parte la politica delle grandi adunate è in crisi ovunque. Le feste di partito si contano su una mano, i giornali di partito chiudono, le tv anche, i partiti si sdoppiano per  non perdere la poltrona. La Lega diventa anche Lega del Sud, quella del Nord vive grazie alla competitività dialettica del suo segretario che affolla le tv di audience e che cavalca i fatti di cronaca. C’è da ringraziare le disgrazie. Oggi chi vota il Carroccio non lo fa per la Padania libera ma per l’immigrazione, i nomadi, l’euro che rende poveri.

Nel giorno che ricordava un tempo la proclamazione di indipendenza della Padania bossiana, si è perso il senso della memoria storica. Altri, scozzesi, catalani, sono riusciti a sfondare. Il Carroccio ha sfondato il muro del suono, quello delle parole ripetitive su devolution, federalismo fiscale. E chi oggi condanna per questo fallimento l’abbraccio con Berlusconi, è stato magari il più governativo e berlusconiano dei ministri della Lega. O no?

La Lega sa che non potrà vincere come prima, come altri rientra nella sfera dei perdenti, quelli che però si rimettono sempre in gioco. Ci sono sempre posti e ruoli da condividere con la maggioranza e l’opposizione. Oggi, a differenza di prima, da Nord a Sud. Tutto il resto è archivio della politica e dei giornali.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

3 Comments

  1. Su questo argomento, a parte l’uno e il due, non ci sono interventi. Non posso essere solo io a vedere certe cose o magari Ugo.

    Qualcosa non va secondo me.

    Devo purtroppo aggiungere che oggi stiamo subendo o facendo la piu’ grande RIVOLUZIONE DELLA STORIA UMANA. E’ una rivoluzione PSICOLOGICA. o meglio PSIKOLOGIKA..?

    Da ieri a oggi si e’ cambiato REGISTRO.

    Ieri la vita di cui la societa’ umana aveva dei valori (tutti lo sanno quali erano, specie gli intellighenti), oggi i valori sono tutt’altro e se prima avevano un colore (si fa per dire) celestino, oggi e’ viola. I prelati non c’entrano. O si..?

    Pensate che da sempre i lavoratori (per dirne una o citarne una) erano e sono stimati per la loro opera.
    Beh, oggi, vedi dove va a parare l’intellighenzia IGNORANTE, sono oggetto di VILIPENDIO..!

    Cosi’ quelli che MANTENGONO I: briganti, rapinatori, sassini e mantenuti sono nel mirino dei “legislatori” e dulcis in FONDO, oggetto per, da poveri, diventare ancora piu’ POVERI.

    Vogliono che lavorino a TELECOMANDO..!

    DIGITALIZZATI SONO e se questa non e’ una RIVOLUZIONE..!!

    Di ANALOGIKO ORMAI NON ESISTE PIU’ NESSUNO, NEMMENO GLI ESSERI VIVENTI..!

    E’ o no una RIVOLUZIONE..??

    Da TERRA a MARTE o GALASSIA distante MILLENNI DI ANNI LUCE..??

    POVERO MONDO… e pensare che uno fini ‘ in CROCE PER SALVARE L’UMANITA’.

    …diceva: PERDANA LORO PERCHE’ NOMN SANNO QUEL CHE FANNO…

    Mi sa che e’ una ASSOLUTA VERITA’..!!

    An salam

  2. cara Stefania siamo certi che gli abitanti della Padania vogliano l’indipendenza della stessa? Lega a parte quali sono i partiti o movimenti che vogliono l’indipendenza? e quanti voti contano ? I Padani dormono il sonno della ragione e dare tutte e sempre le colpe alla lega non aiuta e non porta a nulla , cordialmente.

  3. Cara Stefania, glielo dicevo prima a un signore che non ci sono piu’ i fatti di una volta. Anzi. NON C’E’ PIU’ – UNA VOLTA -.
    Cosi’ tutti a fare i kavoli propri.

    Siamo nel periodo che tutto gira intorno alla SCUOLA.

    Grande trovata quella del Renzi il puntare sui giovani… la dottrina entra meglio in testa.

    E i vecchietti..??

    Cosa vuoi, sono eredi del risorgimento (non si sa da che cosa siano risorti) di cui i fatti che hanno segnato lo scontro tra rossi, neri e bianchi.

    Quindi i neri volevano lo sterminio degli ebrei; i rossi steminarono davvero i sangue blue.

    I bianchi non sanno da che parte stare e van.bno con gli islamici loro eterni nemici, ma per campare serve anche questa alleanza. VOLEMOSE BBENE dai..!!

    Nel frattempo, il passare degli eventi, il solito PANTALONE PAGA. Paga in venale e anche in vite umane.

    Non parliamo della posizione degli intellighenti… sempre lì a predicare per razzolare benefici abbastanza importanti che poi passano per diritti acquisiti.

    Na vera goduria per loro dato che il popolo, mai stato sovrano, non puo’ farci niente..! Ma proprio niente sebbene e’ chiamato a votare per eleggere quelli che poi faranno anzi cureranno, i suoi interessi..!

    E si vede e si sente che gli interessi deel popolo passano per l’aumento delle tasse chiamate anche TASI o quel kax che si vuole. Sono tutte a favore del popolo e quindi e’ giusto pagarle anche perche’ se non le paghi subito le pagherai con gli interessi o finendo in galera: DEMOKR.TATIKAMENTE..!!

    E il popolo ligio a correre per votarli..!

    Quindi la scuola, per ITAGLIANIZZARLI MEGLIO..??

    E siamo alla favola del Cappuccetto Rosso…

    …nonna ma che bocca grande che hai..?
    E’ PER MANGIARTI MEGLIO..!!!

    Noi, Cappuccitti R.rossi alimentiamo con la nostra ignoranza il LUPO con fauci ABNORMI..!!!

    Tse se ci mangia tutti in un sol boccone..!

    CE LO MERITIAMO..!

    Amen

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

L'Italia non ferma il treno del Veneto

Articolo successivo

Delegazione dei Dieci: fiducia a Busato