MLI: La Lega fa demagogia sul referendum contro l’Euro

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

“La Lega fa demagogia per uscire dal guado in cui si trova”. Lo dice il Segretario Nazionale del Movimento Libera Italia (Mli), Bruno Poggi, in merito al quesito referendario depositato ieri mattina in Cassazione dal Carroccio che prevede di trasformare l’Ue da un’Unione di Stati a un’Unione di regioni e punta inoltre a ridiscutere il trattato di adesione alla moneta unica.

“La proposta della Lega è anticostituzionale – aggiunge Poggi – Non si può indire un referendum propositivo senza modificare l’articolo 75 della Costituzione che prevede solo quello abrogativo”. E per di più “un ulteriore elemento di incostituzionaltà è dato dal fatto che l’articolo 75 vieta i referendum sui trattati internazionali”, chiosa il segretario del Mli.

L’iniziativa del Carroccio, che comunque non punta all’addio all’euro, arriva pochi giorni dopo una proposta di legge di iniziativa popolare, depositata in Cassazione dal Movimento Libera Italia, che invece impegna il governo a rinegoziare la presenza italiana in Ue alla condizione dell’abbandono della moneta unica e del ritorno a una valuta nazionale.

Poggi in tal senso chiude: “Se proprio vorranno fare qualcosa di utile, la Lega e Maroni potranno sostenere la nostra pdl una volta che l’avremo portata in Parlamento”.

Ufficio stampa Mli

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

  1. MLI…CHI?????..chi azzo sono BHOOOOOO!!!!..un’altro movimentucolo??…avevo idea di farne uno anchio, si chiamerà..MDP&S…e cioè el movimento dea puenta e schie…poco serio ma tanto gustoso, fradej Veneti, Unitevi con….MDP&S,,ahahahahahaha!!!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Lega Nord, prima riunione del Comitato di disciplina: nessuna espulsione

Articolo successivo

Monti è un grande timoniere per traghettare l'Italia