Comunità montane: ecco l’inciucio truffaldino di Lega, Pd e Pdl

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Fatta la legge, trovato l’inganno: ed è così che PDL, PD e Lega hanno trovato l’accordo per salvare le Comunità montane che il 31 dicembre dovevano liberare la scena: SI CAMBIA SOLO IL NOME e nascono le Unioni Montane.

“Le Comunità montane che ben poco hanno fatto in tutti questi anni per i cittadini e per la montagna veneta, ma molto per gli apparati dei partiti, continueranno con la loro ingombrante presenza a caratterizzare la montagna veneta: la nostra Regione perde un’ulteriore occasione per tagliare rami secchi e improduttivi e voltar pagina nella deludente politica che continua a penalizzare la montagna veneta”. Così Mariangelo Foggiato consigliere regionale dell’Unione Nord Est nella dichiarazione di voto contrario durante i lavori della prima commissione che si sono tenuti in data odierna a Palazzo Ferro Fini, annunciando altresì una dura opposizione in aula consiliare alla ripresa dei lavori.

Mariangelo Foggiato

Consigliere Regionale – Unione Nord Est

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Berlusconi incontra Monti: dibattono come due statisti

Articolo successivo

Usa: documenta soprusi della polizia e rischia 21 anni di galera