PIVETTI: LEGA E PDL, SUSSULTI FINALI DI FENOMENI TERMINATI

di REDAZIONE

La Lega? «Sussulti finali di un fenomeno ormai terminato». Idem il Pdl. A dare questi giudizi, in una intervista a ‘Vanity Fair’, è Irene Pivetti, ex presidente della Camera ed ex esponente del Carroccio. Cosa pensa delle ultime vicissitudini della Lega? «Sono i sussulti finali di un fenomeno oramai terminato», risponde infatti Pivetti. E delle faide che dilaniano il Pdl? «Come sopra». Nel colloquio con il magazine, Pivetti racconta di spostarsi per Roma in autobus, con in tasca la tessera annuale dell’Atac. «Ma guardi – spiega – che è da un bel pò che io mi sposto solo con i mezzi. Non ho più la macchina e il trasporto pubblico funziona molto meglio di una volta». Alla domanda su quale sia ora il suo lavoro, spiega: «Dedico quasi tutto il mio tempo a una onlus di cui sono fondatrice e presidente, Learn To Be Free, e ho una mia società di consulenze». «Mi piacerebbe tornare ad avere un programma mio. Nell’attesa, partecipo come opinionista a Domenica in e a La vita in diretta», aggiunge. La pubblicazione dei redditi dei ministri? «È un bell’atto di trasparenza», dice. E a proposito dei 7 milioni di euro dichiarati dal ministro Paola Severino, commenta: «Sicuramente il ministro Severino è quella che ha il commercialista meno furbo». Lei quante case ha? «Nessuna – risponde – sono in affitto» perché «non ho abbastanza soldi per comprarmi un casa, e non ho un lavoro stabile che mi permetta di accendere un mutuo». Un secco «no» è la risposta, infine, alla domanda se rientrerebbe in politica.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

CALDEROLI, QUEL VOLO DI STATO PER BERSI UN... GANCIA

Articolo successivo

TESORERIA UNICA, IN EXTREMIS TUTTI SI SONO SVEGLIATI