Le tasse? Si tagliano solo tagliando le unghie lunghe dello Stato, non punendo il Nord

nord e sud italia

di Riccardo Pozzi – Chiunque affermi di essere in grado di abbassare le tasse senza intervenire sul fabbisogno dello Stato e sulla qualità e quantità della spesa pubblica, sta mentendo. Se questo lo fa a ridosso di qualche elezione, mente deliberatamente e sapendo di farlo.
E se si verifica veramente una piccola diminuzione di imposte è aritmeticamente certo che verrà pagata sotto un’altra forma.
Chi non si convince di questo resta in balìa di sbarchi e presepi, di sondaggi e slogan, ma perpetuerà la sua e la nostra schiavitù a tempo indeterminato.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Comuni commissariati: al Nord per ragioni politiche. Al Sud per mafia. Ma per la Salvini Premier siamo tutti uguali

Articolo successivo

Salone della cultura a Milano. E dove, se non qui?