/

Lancini al parroco antilega: curate le anime che è meglio

di REDAZIONEcividalechiesapietrobiagio

L’ex sindaco di Adro, Oscar Lancini, risponde alle parole del parroco don Giorgio De Capitani.

“Mi chiedo come possano i giovani che frequentano la sua parrocchia trovare la strada della vocazione se l’esempio a cui dovrebbero ispirarsi è lei. Inutile che la Chiesa si lamenti del calo delle vocazioni, se poi i preti sono più impegnati a fare politica che alle anime dei loro parrocchiani”.

Così ha commentato Oscar Lancini le dichiarazioni di Don Giorgio De Capitani, il parroco che dalla sua pagina Facebook si è scagliato contro la Lega Nord e Matteo Salvini definendoli in diversi modi….don capitani
“Mi chiedo – ha continuato Lancini – come possano i suoi parrocchiani trovare conforto nelle sue omelie quando dalla sua bocca non esce che disprezzo per una persona che dovrebbe considerare un fratello….. Chi vive davvero alle spalle degli immigrati sono le cosiddette cooperative bianche che insieme a quelle rosse lucrano traendo denaro dal traffico di uomini, nascondendosi dietro una falsa solidarietà. Se davvero seguissero l’insegnamento di Cristo,  ospiterebbero queste persone senza chiedere nulla in cambio, solo per puro spirito caritatevole cristiano. Questa è l’unica carità che Gesù ha insegnato. Lei quanti clandestini ospita nella sua parrocchia?”.

“Ora capisco il detto “l’abito non fa il monaco”!”, ha concluso.

Print Friendly, PDF & Email
Default thumbnail
Articolo precedente

I politici vivono al di sopra delle nostre possibilità di mantenerli

Articolo successivo

Indipendenti dalle spese. Il caso Guadagnini in Veneto