La sanità commissariata, scopriamo dove

Ad oggi sono 32 le aziende ospedaliere o sanitarie che al proprio vertice hanno un commissario straordinario. A queste bisogna poi aggiungere due realtà calabresi: l’azienda sanitaria provinciale di Crotone e l’azienda ospedaliera Mater domini. Qui infatti è in carica un direttore generale facente funzioni ma solo perché il commissario si è dimesso e non è ancora stato nominato il suo successore. Infatti stando al nuovo decreto Calabria il nuovo commissario ad acta della regione, Guido Longo, dovrà procedere alla nomina di commissari per tutte le Asl e le Ao della regione, ad esclusione delle due commissariate per infiltrazione della criminalità organizzata. (Fonte Openpolis)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Spostamenti tra Comuni vietati il 25 e 26 dicembre e a Capodanno. Dal 21 al 6 tra Regioni

Articolo successivo

Federalberghi, perso il 90% del giro d'affari