La mano sinistra sulla sanità delle regioni

di Giancarlo Rodegher – Siamo alle solite, c’è chi rimarca quanto detto dalla Corte dei Conti ma pochi hanno il coraggio di scrivere in proposito. Orlando del PD dice che la Sanità ….https://www.msn.com/it-it/notizie/politica/sanit%C3%A0-orlando-un-problema-affidarla-alle-regioni/. E’ veramente palese che questi signori del PD vivono sulla luna, la loro luna.

D’altronde il PD è sempre stato il partito delle tasse, e mentre a parole dice che le si devono abbassare, nei fatti si da l’elemosina ai cittadini con i bonus da 80 euro di Renzi e adesso gli 80-100 euro nelle buste paga, come se ciò potesse far decollare il mercato interno sempre più asfittico e con i cittadini che ormai non credono più a nulla perché governati da gente senza arte ne parte e sopratutto senza un minimo di esperienza sul campo come imprenditori o amministratori. Si fanno guidare da burocrati incalliti che sanno come fare anche il loro interesse.

I ritardi, le disfunzioni, la cancrena di questo stato non più il nostro ma solo il loro ha dimostrato con questa pandemia quanto inefficiente sia lo stato centrale ed Orlando straparla dicendo che le Regioni non dovrebbero poter gestire la Sanità. Alla faccia del realismo…della verità….dell’onestà intellettuale. Qui senza un decentramento che l’art. 5 della Costituzione lo prevede e con un abbassamento delle tasse rimarchevole questi signori di roma ci porteranno al disastro nonostante la marea di miliardi messi in campo ma che non arrivano da nessuna parte. Siamo alla deficienza politica, alla cecità totale di cosa fare per risollevare il mercato interno.

Siamo alle solite, sono i cittadini che si devono arrangiare e risolvere i loro problemi e poi qualcuno di rammarica che siamo diventati un paese di individualisti, un paese spaccato in tre, un paese destinato dico io a trovare le sue soluzioni nella sua dissoluzione perché questo si meritano gli italioti che non smettono di votare il vuoto mentale al posto di coloro che pensano di agire diversamente dal passato diventato troppo ingombrante e fallimentare.
Qualcuno ascolterà la Corte dei Conti? Mattarella darà anch’egli indicazioni al riguardo? Qualche giornale calcherà la mano sulla notizia? Lo schifo continua.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Quando un santo disse: le forzate unità mortificano il territorio

Articolo successivo

Plas, tiutor, giunior, midia, sammit... La lingua in malora. Dove sono i difensori dell'italianità?