La Lega vota il proporzionale dell’epoca DC. Chi è il regista?

LEGGE ELETTORALEdi MARCO REGUZZONI – Che vergogna, la Lega vota il proporzionale dell’epoca DC. Ma d’altronde, visto il regista dell’operazione, c’era da aspettarselo. Un “saggio” di Napolitano che punta a garantirsi la rielezione nel listino bloccato, per continuare a stare in parlamento dopo oltre 21 anni di permanenza. Alla faccia nostra. Leggo con tristezza la legge elettorale: i partiti cercano di salvare il proprio potere, calpestando democrazia e diritti di scelta dei cittadini. Una legge complicata e incomprensibile, per garantirsi le poltrone nei listini bloccati ! Hanno anche introdotto alcune norme come il blocco al 5% per contrastare le novità come GRANDE NORD, MA NESSUNA LEGGE ELETTORALE PUO’ FERMARCI PERCHE’ ABBIAMO IL VENTO DEL NORD A FAVORE.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Papa Francesco dopo i 7 morti di Londra: non c'è libertà nell'essere tutti uguali

Articolo successivo

Tax Freedom day. La Cgia: c'è bisogno di federalismo fscale