La lectio magistralis di Giulia Bongiorno a Verona e la legittima difesa secondo Mattarella

legittima-difesa

di MARIO DI MAIO – Invitata da Salvini  alla manifestazione di Verona l’avv. Giulia Bongiorno ha tenuto una  lectio magistrali sul diritto alla sicurezza negato, arricchita da considerazioni personali del tipo ” come madre ho paura”.
Contemporaneamente a Roma il suo concittadino Mattarella, impeccabile nella sua tenuta funerea, celebrava la ricorrenza della liberazione. Oggi quel risultato è a rischio perché la successione degli avvenimenti ha dimostrato che da una dittatura tuttavia nostrana e “casereccia” siamo sprofondati in un’altra dittatura peggiore perche’ subdola, articolata sul modello sovietico  comandata da forestieri che siedono a Bruxelles e prendono ordini da oltreoceano.
E’ quotidianamente confermato che l’U.E. non persegue il benessere delle popolazioni europee, incaricate unicamente di incrementare i consumi dei prodotti “globalizzati”. E se reclamano i loro diritti ne vengono impedite dalla concessione di ” opportuni” diritti umani ad altre popolazioni che “devono” essere integrate, con la prospettiva anche dell’assoggettamento. In un simile contesto chi osa parlare di identità e di libertà non è un buon cittadino e va quindi sanzionato. Ecco perché noi “populisti” siamo pericolosi e chi vota per i nostri partiti è fascista e anche ottuso in quanto incapace di capire la necessità del “nuovo ordine mondiale”.
Tra Mattarella e la Bongiorno intercorre una intera generazione di giuristi. Speriamo di trovarci di fronte ad un indizio di cambiamento. Ce n’è bisogno.

Print Friendly, PDF & Email

3 Comments


  1. LA LEGITTIMA DIFESA E’ UN DIRITTO NATURALE..! NON VA NORMATA.

    PUNTO.

    Chi manovra questo DIRITTO NATURALE COME IL RESPIRARE vuole la sottomissione e la dipendenza dei cittadini, detti sovrani chissa’ perche’, ed avere la meglio sulla loro gestione, tale quale ad un pastore col suo gregge.

    Pero’ e va detto ai piu’ distratti sebben pluslaureati, che solitamente (e’ naturale anche questo) e’ il PASTORE CHE SI SCEGLIE IL GREGGE:
    MAI E POI MAI AVVERRA’ IL CONTRARIO o IL VICEVERSA.

    DIRITTO NATURALE STOP.

    • Per dire cosa e’ il diritto naturale:
      c’e’ una legge che norma che l’uomo deve camminare a testa in su’ o in giu’..?
      Che deve respirare come meglio crede e non tanti litri ora di aria..?
      Che deve star fuori dall’acqua se no annega..?

      Ma che kax mi fate scrivere kax…

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Letterature di Lombardia, Manzoni giovedì 27 aprile al Barlich a Varese

Articolo successivo

Bossi boccia la corsa solitaria di Silvio. E su Salvini premier: Auguri!