La crisi non molla. Lombardia: nei primi tre mesi +45,7% di licenziamenti

di REDAZIONE

La crisi nel mondo del lavoro non accenna a frenare: in Lombardia nei primi tre mesi dell’anno i licenziamenti con iscrizione alle liste di mobilità sono stati 7.785, con un aumento del 45,7% rispetto allo stesso periodo del 2013. Sono dati Cgil, secondo i quali la cassa integrazione in deroga è ‘esplosà con una crescita su base annua del 78%, in quanto molte aziende hanno esaurito la possibilità di ricorrere alla cassa ordinaria o straordinaria.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Rimesse di denaro degli immigrati: Lombardia in testa con 1,2 miliardi

Articolo successivo

Secessionisti liberi: il grande silenzio della politica. Unica eccezione la Lega